Pubblicato in: arredamento, campagna, casa, color, colore, cottage, cucina, home, interior design

Effetto Vichy

Una tendenza che ci riporta al passato, esattamente ai mitici anni ’50. Si tratta delle famose fantasie a quadretti, proposte nel classico bianco e rosso o bianco e nero, ma anche in tante varianti di colore, la stampa Vichy è attuale, giovane, allegra e fa tendenza.

Un ritorno ad una fantasia del passato, dal carattere vintage protagonista della moda del momento, infatti sono tanti gli stilisti che hanno proposto la stampa Vichy per la collezione Primavera/estate 2017. Si sa, ciò che coinvolge la moda poi inevitabilemnte diventa tendenza anche per tutto ciò che riguarda l’arredamento e il design. Così, come possiamo trovare tanti abiti che ripropondgono la fantasia Vichy, così troviamo tessuti e oggetti d’arredo.

Lo stile Vichy vestirà le nostre tavole, sono tanti gli oggetti e i complementi in vendita per l’ambiente cucina che ripropongono questa fantasia. Infatti è possibile trovare anche online complementi, tessili e accessori per la tavola, piatti, bicchieri, centrotavole e tovaglie con dettagli e stampe vichy, uno stile evergreen e di grande tendenza.
Ecco le romantiche ceste, con rivestimenti in lino o cotone quadrettati, adatti sia per riporre la frutta ma anche come centrotavola per il pane. Troviamo anche tovaglie, strofinacci, tovagliette americane, tutti colorati con la classica stampa vichy, che ben si adatta a cucine in legno, ma anche ad ambienti arredati in stile nordico e minimale.
Una fastasia del passato che arricchisce le tavole delle cucine più attuali e moderne, senza sembrare mai banale, io amo il rosso e vi propongo una serie di oggetti e complementi con stampa vichy in questo colore, ma è possibile osare con tantissime fantasie, dal fuxia al giallo, blu, azzurro, arancio, fino al classico bianco e nero.

Ecco una selezione di oggetti e complementi interessanti, nella variante rosso/bianco, la mia preferita!

sacchetto essential's

1.Sacchetto pic nic Essential’s

boccale vetro

2.Boccale vetro Maiuguali

piatti

3.Piatti Vichy Bitossi Home

bicchieri

4.Bicchieri Froisse rosso di Bestshopping

caffettiera

5.Caffettiera Dots and Checks Rossa di Angelica Home

 

 

Fonti:

http://www.essent-ial.com

http://www.maiuguali.it

http://www.bitossihome.it

https://it.bestshopping.com

http://www.angelicahomecountry.com/home.html

 

 

Pubblicato in: arredamento, campagna, casa, design, fai da te, home, interior design, riciclo, ristrutturazione, riuso

Riciclo creativo, il mobile bagno

La tendenza attuale al riciclo, al riuso, pone l’attenzione sugli oggetti del passato, magari quelli nascosti in soffitta o nelle cantine pronti per esser gettati via, ed attraverso un processo creativo vengono traformati diventando oggetti di design  ad uso quotidiano. Tutto ciò che può sembrarci inutile, può esser rielaborato e riutizzato,  basta solo un pò di fantasia e manualità.

Nelle case si trovano sempre oggetti e mobili ormai vecchi e in disuso. Navigando su Pinterest ho selezionato una serie di progetti in cui, degli elementi del passato, sono stati trasformati in mobili bagno.

Sono progetti che ho scelto sia per la bellezza estetica sia per praticità e funzionalità. Acuni sono davvero interessanti, quale preferite?

1 Macchina da cucire Singer – ideadesigncasa.org

Singer

2 Una vecchia cassettiera – shabbyandcharme.blogspot.it

cassettiera

3 Una botte

botte

 

4 Un vecchio abbeveratoio – mondodesign.it

Abbeveratoio

5 Un tavolo – http://www.greenme.it

tavolino_mobile_bagno

6 Una bicicletta – paperblog.com

bicicletta

7 Una vecchia madia – http://www.greenme.it

madia shabby

8 Un piccolo vagone con binari – bellegreydesign.com

carrello

Pubblicato in: arredamento, campagna, casa, cascina, color, colore, cottage, cucina, design, giardino, home, interior design, minimal, verde

I colori per la casa

Se state pensando di rinnovare il look della vostra casa ecco alcune idee e trucchi per un ottimo restyling giocando con colori e accessori.
Basterà cambiare il colore delle tende, magari qualche tappeto, ed i cuscini dei divani per modificare l’aspetto della vostra sala living o della vostra camera.
Ma quali colori usare?

Ogni anno porta con sé nuove tendenze, sopratutto in fatto di colori, e le direttive per la primavera 2017 arrivano da Pantone, azienda americana che individua e cataloga le svariate sfumature di colore esistenti.

Schermata 2017-04-05 a 20.14.10

Il colore della primavera 2017 secondo Pantone è il Greenery, una sorta di verde con tendenze al giallo, il colore corrispondente al codice 15-043 è il colore della rigenerazione.

Trasformerà la vostra abitazione in una piccola oasi di pace, portando però anche un tocco di freschezza.

Schermata 2017-04-05 a 20.28.45

Sedia Tria Simple Wood di Colè

Candela e cero profumati Sinnlig di IKEA

Schermata 2017-04-05 a 20.33.04

Divano Normann Copenhagen

Il verde è il colore della natura, dell’energia, della vita.

E’ abbinabile a qualunque tipologia di arredi, è perfetto combinato con tinte neutre, ed è accostabile a tutta la linea di colori pastello.

Schermata 2017-04-05 a 20.37.32

Lampada sospensione Bloom di Kartell

Schermata 2017-04-05 a 20.40.46

Vaso Urban, Maison du Monde

Si tratta di una tinta decisa, il mio cosiglio è quello di non esagerare, si può giocare con i tessuti e i complementi d’arredo, anche con la pittura delle pareti, magari colorando solo una piccola parte o rivestendola con una delle tantissime carte da parati effetto jungla disponibili in commercio, che riprendono proprio questa tonalità particolare di verde.

Un’idea originale è quella di inserire alcune sedie di questo colore, magari alternandole con altre di colori neutri, anche in finitura legno.

Vi suggerisco questa palette per i vari abbinamenti di tessuti e complementi.

Schermata 2017-04-05 a 20.43.37

foto:

http://www.ikea.com

http://www.designmag.it

http://www.verdentro.it

http://www.maisondumonde.com

http://www.pantone.com

Pubblicato in: arredamento, campagna, casa, cascina, cottage, cucina, design, giardino, home, interior design, ristrutturazione

Lo stile Shabby Chic

Schermata 2017-04-01 a 12.29.04

E’ uno stile nato negli Stati Uniti 25 anni fa, si è poi sviluppato in Europa, grazie alle influenze dello stile e della cultura mediterranea. Si tratta di una serie di arredi in stile romantico e dal sapore del passato, vernice rovinata e sfaldata, colori pastello e sbiaditi, graffi in superficie.

Che origine hanno questi due vocaboli? Shabby in inglese vuol dire  “consumato, usurato” e chic, in francese, “elegante”:  ecco perchè l’accostamento dei due termini definisce perfettamente lo shabby chic.

Sono arredi riemersi dalle soffitte e dalle case delle nonne, un ricordo che torna in superficie e diventa protagonista del nostro presente. E’ lo stile di chi ama il vintage, il raffinato.

Per chi ama la creatività, per chi ha spirito artistico e si diletta nel fai da te. Sul web è possibile trovare tantissimi esempi di lavoretti che trasformano vecchi oggetti e arredi in perfette icone dello stile shabby.

Si tratta generalmente di mobili in legno, di colore chiaro e ridipinto nelle tonalità del bianco.

Schermata 2017-04-01 a 12.30.44

Così, i vecchi mobili dei mercatini e delle case di capagna, con un preciso trattamento diventano elementi attuali e romantici. Le superfici scrostate, rendono ancora più unici questi arredi, l’effetto vissuto viene accentuato con la tinteggiatura dai colori chiari e sbiaditi: bianco, grigio, beige e toni pastello sono i colori principi di questo stile.

Il bianco dona eleganza e luminosità, si tratta spesso di arredi piuttosto pesanti, ma tinteggiati di chiaro assumono tutt’altro aspetto.

Lo stile shabby ricorda molto quello country, anche se il suo carattere elegante e raffinato lo rende sicuramente unico e distinguibile. Oltre agli arredi, sono tante le decorazioni e gli accessori che contribuiscono a ricreare l’atmosfera shabby chic.

Sono fondamentali i tessuti, i cuscini, le lampade e i lampadari, le stoviglie, i vasi, le pitture e le carte da parati shabby chic, insomma tutto ciò che riporta la mente verso un tempo ormai lontano,

Lo stile shabby e le sue decorazioni sono adattabili a qualunque ambiente della casa, dalla zona giorno alle camere da letto. Il calore del legno è il protagonista indiscusso.

Il legno domina indiscusso

Schermata 2017-04-01 a 12.30.57.

I materiali naturali e grezzi sono quelli che caratterizzano lo Shabby Chic. Vengono dunque preferiti tutti quelli che possono essere percepiti come passati e fuori moda, quali ad esempio, la tela o il legno.

Se volete cimentarvi con lo stile shabby chic ecco un video tutorial che vi potrà aiutare:

Buon divertimento!

foto:

http://arredamentoshabby.it

http://www.unadonna.it

Pubblicato in: arredamento, campagna, casa, design, giardino, home, interior design, piscina, ristrutturazione

La piscina in giardino

Chi dispone di un giardino, soprattutto se ampio, avrà sicuramente sognato di poterlo arredare anche con una piscina. La flessibilità progettuale e tecnologia all’avanguardia fanno della piscina una rinnovata oasi di benessere.

Le soluzioni che si trovano sul mercato sono davvero tantissime e permettono di soddisfare tutte le esigenze.

La piscina non è più uno status symbol, sinonimo di lusso, ma ricerca di benessere con costi diversificati così come le soluzioni messe a disposizione dalle aziende specializzate. Oggi l’installazione di una piscina interrata è un processo abbastanza semplice grazie alle tecnologie moderne che hanno velocizzato le fasi di lavoro e realizzazione.

Quanto costa una piscina?

A prescindere dalla dimensione il costo varia in base al tipo di struttura, di rivestimento, dal tipo di accessori scelti. Il costo inoltre non è legato solo all’acquisto e l’installazione ma anche alla gestione: volume d’acqua della vasca, impianto di infiltrazione, illuminazione.

Piscine interrate

piscina1.jpeg

Donano al giardino quell’aspetto particolare che lo rende  un oasi e un luogo del desiderio. Possono essere prefabbricate, oppure possono essere progettate e costruite su misura per il luogo dove verranno ubicate. Vengono realizzate con vari materiali: cemento, acciaio, moduli isoblok. Ovviamente le piscine interrate in muratura prevedono dei tempi di realizzazione più lunghi che saranno proporzionali anche alla grandezza. Nella foto il modello della accadueo

Piscine fuori terragreen-classic-710x473

Se si desidera la piscina senza dover ricorrere a grossi lavori di manodopera, questo è il modello adatto. Può essere costruita in acciaio, in PVC o in legno. Il  montaggio è veloce e semplice,  ed è destinata a durare nel tempo, perchè i materiali con cui è costruita sono di altissima qualità. Nella foto la piscina in legno di RetePiscine

Vasche idromassaggio da esterno mini-piscine-cavallari.jpg

Si tratta di vere e proprie  minipiscine che vengono riempite di acqua calda, per questo  si possono utilizzare tutto l’anno. Sono l’ideale se lo spazio esterno non è molto ampio. Nella foto un modello di Cavallari Piscine

Biopiscinepiscina-naturale-biodesign-127.jpg

Sono dei bacini d’acqua dolce in cui non vengono inseriti dei prodotti chimici come cloro e anti-alghe. Vengono progettate in diverse forme e volumi, adattandole alla natura circostante. In esse si può fare il bagno immersi in un ecosistema naturale che si integra perfettamente nel giardino. Nella foto una piscina Biodesign

 

Pubblicato in: arredamento, campagna, casa, cottage, design, home, interior design, verde

Orto sul balcone, come realizzarlo

Negli ultimi anni è cresciuta la voglia di coltivare, non tutti possiedono case con giardino, così si è diffuso quasi come una vera moda l’orto sul balcone o sul terrazzo. Le soluzioni che conciliano la passione per l’orto e il design non mancano e i nuovi terrazzi verdi non fanno rimpiangere i giardini all’italiana.

minigarden_balcony_windowsurround_2616557_304681

E’ possibile piantare erbe aromatiche in vasi e disporli tutti intorno all’area del terrazzo o del balcone, nonostante lo spazio sia ridotto.

I vasi con le erbe crescono in maniera veloce e abbondante, alcune piante facilmente coltivabili in vaso sono per esempio il timo, rosmarino, basilico, dragoncello, salvia e menta. Alcune erbe come il rosmarino possono diventare molto grandi. Colture come il peperoncino, peperoni, ravanelli, barbabietole, carote e la lattuga rendono molto esteticamente ed arricchiscono il terrazzo.

L’idea migliore per organizzare l’orto è partire da un solo vaso o un paio, per esempio un vaso di aromatiche e un vaso con pomodori. Questi ultimi sono piuttosto voluminosi ma con una giusta potatura e addossandoli al muro sono piuttosto gestibili.
E’ possibile piantare anche le zucchine, abbastanza semplici, ma è consigliabile metterle in un vaso a parte.
Per quanto riguarda il numero di piante, chiaramente varia in base alla grandezza del terrazzo o del balcone, la densità non deve essere eccessiva, considerando però che più piante mantengono alta l’umidità e quindi la loro sofferenza è ridotta.
Il periodo ottimale per la messa a dimora di piantine già cresciute, non semi (che sul balcone hanno poche possibilità) è tra fine marzo fino alla fine di aprile.

Idee salvaspazio e riciclo

In commercio si trovano tantissime idee per rendere l’orto esteticamente bello. Ci sono molti spunti creativi come gli annaffiatoi di latta usati come fioriere, vasi colorati o dallo stile shabby e scatole divertenti per contenere le vostre piante.
Riciclare materiali di scarto come bottiglie di plastica, vecchi  contenitori , qualsiasi scatola o secchiello per trasformarli in una fioriera divertente è possibile, sul web troviamo tantissime idee di riciclo creativo per l’orto balcone!

orto.jpg

orto-in-terrazzo.jpg

Pallet

Inoltre sono tante le idee di design che si trovano in commercio, una proposta per costruire su terrazzi e balconi dei veri e propri giardini verticali, concentrando in poco spazio tutto il verde che si può desiderare arriva da Minigarden, una struttura modulare progettata dall’azienda agro-alimentare portoghese Quizcamp. I moduli impilabili sono realizzati in bianco o nero e in due differenti misure, in un tipo di polipropilene copolimero che non rilascia sostanze chimiche ed è quindi sicuro anche per la coltivazione di piante commestibili, per poter allestire anche negli spazi più piccoli un orto funzionale e produttivo.

minigarden-vertical-11.jpg

Pubblicato in: arredamento, campagna, casa, cascina, cottage, design, home, interior design, ristrutturazione

Arredamento Rustico…Attuale!

Spesso capita di esser chiamati ad arredare appartamenti acquistati in campagna in cui i clienti sono fermamente convinti che l’unico modo per organizzare gli ambienti ed arredarli sia quello di scegliere elementi di tipo classico, spesso esclusivamente in legno color noce, ed inserire all’interno della casa i famosi “archetti” con tanto di mattoncini a vista , per separare il soggiorno-pranzo dall’angolo cottura.

Tralasciando la mia poca passione per gli archi come elementi decorativi (stile forno a legna) in questo articolo mostrerò una serie di immagini che spiegano come si possa arredare un ambiente in stile rustico rendendolo originale e addattandolo alla nostra epoca.

Creare un mix di design e tradizione, utilizzando materiali naturali, come la pietra ed il legno, e prodotti moderni, come le materie plastiche, renderà la casa personale, originale nel rispettando sua identità.