Pubblicato in: arredamento, casa, cascina, color, colore, design, interior design

Lo stile mediterraneo

Se dovete arredare una casa al mare, lo stile mediterraneo è quello più adatto, ma esattamente di cosa si tratta? Possiamo definirlo uno stile classico, ma con dettagli che ricordano i colori del mare e che rendono l’ambiente luminoso ed accogliente. E’ definito Mediterraneo perchè richiama le ville ed i casali tipici delle zone mediterranee.

stile mediterraneo8

Foto: Pinterest.com

Lo stile mediterraneo è il risultato della somma di più tendenze. Richiama quello delle popolazioni del Mediterraneo, si ritrovano elementi riconducibili allo stile italiano, spagnolo, greco ma anche elementi che ricordano l‘Africa Settentrionale ed il Marocco.

stile mediterraneo3

Per poter ricreare un ambiente in perfetto stile mediterraneo sono importanti i materiali, in particolare la pietra ed il legno.

Inoltre uno dei punti principali dello stile mediterraneo è la semplicità, niente fronzoli, arredare senza appesantire.

stile mediterraneo1

foto da: Pinetadesign.it

Gli ambienti devono esser caratterizzati da arredi semplici, pochi e ben equilibrati, non devono esser troppo carichi, grande importanza hanno materiali e colori.  I materiali che caratterizzano lo stile mediterraneo sono il ferro, il legno e la pietra, magari in tonalità chiare e calde, i colori sono quelli tipici delle località di mare, e comprendono tutte le sfumature tra l’azzurro ed il blu. Inoltre grande importanza per i colori chiari, il bianco, il crema, l’avorio ed il tortora.  Sono colori che ricreano tranquillità e rendono gli ambienti caldi ed accoglienti.

stile mediterraneo5

Nella definizione di questo stile sono molto importanti i tessuti. Sono perfette le fibre naturali lino e cotone, rendere gli ambienti freschi ed eleganti, naturalmente nelle varie tonalità di azzurro e blu oppure in bianco, beige, e sabbia. Le pareti devono essere bianche, rivestite per alcune parti in pietra o con le maioliche tipiche della Sicilia, Grecia o del Marocco.

bagno maioliche Carta da Parati

Questa immagine è un render di un mio progetto di interni, un bagno in stile mediterraneo. Ho inserito a parete un rivestimento in carta da parati che ricorda l’effetto delle maioliche. Accostato all’effetto legno rende l’ambiente caldo ed accogliente.

stile mediterraneo6

Foto: pianetadesign.it

stile mediterraneo7

Foto: westwing.it

stile mediterraneo9

Foto: Pinterest.com

Per completare l’arredo in stile mediterraneo sono perfetti i vasi in terracotta, tavoli e complementi in rame, decorazioni in stile marino come gli specchi decorati con le conchiglie.

Se pensate di utilizzare questo stile per arredare la vostra casa su Pinterest ho creato una bacheca interamente dedicata a questo stile, molto utile per avere qualche idea!

 

Fonti:

https://www.pianetadesign.it

https://www.westwing.it

https://it.pinterest.com

https://www.cartadaparatiartistica.com/

 

 

Annunci
Pubblicato in: arredamento, campagna, casa, cascina, color, colore, design, interior design, minimal, ristrutturazione

Arredare con il rame

Arredare la casa introducendo degli elementi in rame o in color rame è una delle ultime tendenze, ideale se si tratta di contesti moderni e dallo stile industrial.

Metti-in-bellavista-le-pentole-di-rame

Foto: http://www.designmag.it

Si tratta di un materiale resistente, facilmente abbinabile con arredi moderni, dalla colorazione calda, per questo dona agli ambienti un tocco chic e personale.  Esistono diverse tonalità, una delle più comuni è quella del “rosa”, ed è semplice trovare un equilibrio tra questa finitura ed il resto dell’arredo.

Accostare il color rame in modo equilibrato non è difficile, inoltre è una finitura che si presta a tutti gli ambienti della casa, quindi sia nella cucina e nella sala living che nella zona notte. Certo, non bisogna esagerare! Cosiglio di introdurre il rame solo ed esclusivamente nei complementi e nelle illuminazioni.

Dalani-Arredare-con-il-rame-03

Foto: http://www.westwing.it

Quali materiali affiancare al color rame?

Possiamo affiancare il marmo, sopratutto nelle tonalità del grigio e del bianco. Il mix sarà sicuramente elegante e di grande effetto.

Marmo-10

Foto: http://www.donnaclick.it

Altro materiale è il cemento, sopratutto se grezzo, un contrasto di caldo-freddo molto interessante ed equilibrato.

a-richard-vindfall_MGbig

Foto: http://www.livingcorriere.it

Sicuramente si abbina i maniera eccellente al legno, toni caldi e lucentezze differenti rendono questo abbinamento attuale e moderno.

Tavolo-bar-tavolo-moderno-vitage-stile-in-legno-acacia-e-metallo-rame-231941070667-300x300

Foto: http://www.mobiliarredoline.it

Quali colori abbinare al color rame?

Il rosa e le sue varianti, sicuramente è un colore che si adatta perfettamente perchè si avvicina moltissimo al color rame.

Schermata 2018-04-11 a 15.14.57

Palette estratta dalla cartella Supercolor Oikos

Il grigio, sopratutto nelle tonalità che tendono al blu, è uno dei colori che esalta le caratteristiche del rame. Perfetto, per esempio, per una camera da letto in cui vengono inserite lampade in rame.

Schermata 2018-04-11 a 15.15.51

Palette estratta dalla cartella Supercolor Oikos

Il verde, luminoso e intenso, è uno dei colori che si abbina meglio al rame. Crea un forte contrasto che mette in risalto le sfumature intense del rosa e del marrone tipiche del color rame.

Schermata 2018-04-11 a 15.15.17

Palette estratta dalla cartella Supercolor Oikos

Si tratta di un materiale che si presta ad accostarsi a tanti materiali e colori, che regala calore a chi decide di utilizzarlo all’interno di arredamenti industrial.

Spero che questa piccola guida vi sia di aiuto per utilizzar e abbinare al meglio i vostri arredi e complementi color rame!

 

Colori consigliati:

http://www.oikos-group.it

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in: arredamento, campagna, casa, cascina, color, colore, cottage, cucina, design, giardino, home, interior design, minimal, verde

I colori per la casa

Se state pensando di rinnovare il look della vostra casa ecco alcune idee e trucchi per un ottimo restyling giocando con colori e accessori.
Basterà cambiare il colore delle tende, magari qualche tappeto, ed i cuscini dei divani per modificare l’aspetto della vostra sala living o della vostra camera.
Ma quali colori usare?

Ogni anno porta con sé nuove tendenze, sopratutto in fatto di colori, e le direttive per la primavera 2017 arrivano da Pantone, azienda americana che individua e cataloga le svariate sfumature di colore esistenti.

Schermata 2017-04-05 a 20.14.10

Il colore della primavera 2017 secondo Pantone è il Greenery, una sorta di verde con tendenze al giallo, il colore corrispondente al codice 15-043 è il colore della rigenerazione.

Trasformerà la vostra abitazione in una piccola oasi di pace, portando però anche un tocco di freschezza.

Schermata 2017-04-05 a 20.28.45

Sedia Tria Simple Wood di Colè

Candela e cero profumati Sinnlig di IKEA

Schermata 2017-04-05 a 20.33.04

Divano Normann Copenhagen

Il verde è il colore della natura, dell’energia, della vita.

E’ abbinabile a qualunque tipologia di arredi, è perfetto combinato con tinte neutre, ed è accostabile a tutta la linea di colori pastello.

Schermata 2017-04-05 a 20.37.32

Lampada sospensione Bloom di Kartell

Schermata 2017-04-05 a 20.40.46

Vaso Urban, Maison du Monde

Si tratta di una tinta decisa, il mio cosiglio è quello di non esagerare, si può giocare con i tessuti e i complementi d’arredo, anche con la pittura delle pareti, magari colorando solo una piccola parte o rivestendola con una delle tantissime carte da parati effetto jungla disponibili in commercio, che riprendono proprio questa tonalità particolare di verde.

Un’idea originale è quella di inserire alcune sedie di questo colore, magari alternandole con altre di colori neutri, anche in finitura legno.

Vi suggerisco questa palette per i vari abbinamenti di tessuti e complementi.

Schermata 2017-04-05 a 20.43.37

foto:

http://www.ikea.com

http://www.designmag.it

http://www.verdentro.it

http://www.maisondumonde.com

http://www.pantone.com

Pubblicato in: arredamento, bonus, casa, cascina, cottage, cucina, design, ecobonus, home, incentivi, interior design, ristrutturazione, top

Quale rivestimento scegliere per la parete della cucina?

La zona operativa della cucina è sicuramente la parte più soggetta a macchie e aloni. E’ possibile rivestirla in maniera elegante, moderna ed originale, senza tralasciare l’aspetto pratico e funzionale.

Fino a pochi anni fa le cucine venivano interamente rivestite, o quasi, di piastrelle, soluzione estetica di dubbio gusto e sicuramente poco adatta alle modene cucine e open space con zona living annessa.

La zona cottura-lavello, è una zona di lavoro, per questa ragione la scelta dei materiali oltre al gusto estetico deve tener conto della presenza di acqua, olio, calore, ecc. perciò il materiale scelto dovrà esser resistente a liquidi ed alte temperature.

Il rivestimento dovrà esser montato tra le basi e i pensili, in modo da preservare la parete da schizzi.
In commercio troviamo numerosi materiali che possono riscondere a questa esigenza, dalle classiche piastrelle, alla resina, materiale particolare e moderno. Inoltre si possono trovare verici a smalto, lavabili, pietre naturali e non, grès porcellanato, alluminio, carte da parati, plexiglass e vetro.

Ecco alcune proposte che si trovano in commercio, adatte a diversi stili di cucine,

Stone_Art di Marazzi

Schermata 2017-04-03 a 12.57.07

Si tratta di una collezione ispirata all’eleganza della pietra Limestone e si presta a svariate modalità di impiego. Molto attuale ed elgante, si adatta alle moderne cucine e zone living donando sensazioni di benessere.

Del Conca, co cor-ten, Wall

Schermata 2017-04-03 a 13.05.28

Decorazione ceramica di design, molto interessante la finitura ad angolo, sagomata grazie agli elementi speciali.

Biopietra- Firenza

Schermata 2017-04-03 a 13.09.16

Pietra bio disponibile in 4 colorazioni differenti. Adattabile ad ambienti moderni e classici.

Parete in vetro-Vetreriagbm

Schermata 2017-04-03 a 13.12.20

Soluzione di design personalizzabile nei colori e nelle misure. Per cucine eleganti e minimal.

Parete smalto-Delta decor

Schermata 2017-04-03 a 13.16.13

Parete colorata con vernice a smalto, soluzione semplice, di veloce realizzazione e di grande effetto.

Inkiostrobianco-carta da parati

Schermata 2017-04-03 a 13.19.17

Carta da parati in fibra di vetro, soluzione di design per moderne cucine e open space.

 

 

 

fonte:

http://www.cosedicasa.com

 

Pubblicato in: arredamento, campagna, casa, cascina, cottage, cucina, design, giardino, home, interior design, ristrutturazione

Lo stile Shabby Chic

Schermata 2017-04-01 a 12.29.04

E’ uno stile nato negli Stati Uniti 25 anni fa, si è poi sviluppato in Europa, grazie alle influenze dello stile e della cultura mediterranea. Si tratta di una serie di arredi in stile romantico e dal sapore del passato, vernice rovinata e sfaldata, colori pastello e sbiaditi, graffi in superficie.

Che origine hanno questi due vocaboli? Shabby in inglese vuol dire  “consumato, usurato” e chic, in francese, “elegante”:  ecco perchè l’accostamento dei due termini definisce perfettamente lo shabby chic.

Sono arredi riemersi dalle soffitte e dalle case delle nonne, un ricordo che torna in superficie e diventa protagonista del nostro presente. E’ lo stile di chi ama il vintage, il raffinato.

Per chi ama la creatività, per chi ha spirito artistico e si diletta nel fai da te. Sul web è possibile trovare tantissimi esempi di lavoretti che trasformano vecchi oggetti e arredi in perfette icone dello stile shabby.

Si tratta generalmente di mobili in legno, di colore chiaro e ridipinto nelle tonalità del bianco.

Schermata 2017-04-01 a 12.30.44

Così, i vecchi mobili dei mercatini e delle case di capagna, con un preciso trattamento diventano elementi attuali e romantici. Le superfici scrostate, rendono ancora più unici questi arredi, l’effetto vissuto viene accentuato con la tinteggiatura dai colori chiari e sbiaditi: bianco, grigio, beige e toni pastello sono i colori principi di questo stile.

Il bianco dona eleganza e luminosità, si tratta spesso di arredi piuttosto pesanti, ma tinteggiati di chiaro assumono tutt’altro aspetto.

Lo stile shabby ricorda molto quello country, anche se il suo carattere elegante e raffinato lo rende sicuramente unico e distinguibile. Oltre agli arredi, sono tante le decorazioni e gli accessori che contribuiscono a ricreare l’atmosfera shabby chic.

Sono fondamentali i tessuti, i cuscini, le lampade e i lampadari, le stoviglie, i vasi, le pitture e le carte da parati shabby chic, insomma tutto ciò che riporta la mente verso un tempo ormai lontano,

Lo stile shabby e le sue decorazioni sono adattabili a qualunque ambiente della casa, dalla zona giorno alle camere da letto. Il calore del legno è il protagonista indiscusso.

Il legno domina indiscusso

Schermata 2017-04-01 a 12.30.57.

I materiali naturali e grezzi sono quelli che caratterizzano lo Shabby Chic. Vengono dunque preferiti tutti quelli che possono essere percepiti come passati e fuori moda, quali ad esempio, la tela o il legno.

Se volete cimentarvi con lo stile shabby chic ecco un video tutorial che vi potrà aiutare:

Buon divertimento!

foto:

http://arredamentoshabby.it

http://www.unadonna.it

Pubblicato in: arredamento, campagna, casa, cascina, cottage, design, home, interior design, ristrutturazione

Arredamento Rustico…Attuale!

Spesso capita di esser chiamati ad arredare appartamenti acquistati in campagna in cui i clienti sono fermamente convinti che l’unico modo per organizzare gli ambienti ed arredarli sia quello di scegliere elementi di tipo classico, spesso esclusivamente in legno color noce, ed inserire all’interno della casa i famosi “archetti” con tanto di mattoncini a vista , per separare il soggiorno-pranzo dall’angolo cottura.

Tralasciando la mia poca passione per gli archi come elementi decorativi (stile forno a legna) in questo articolo mostrerò una serie di immagini che spiegano come si possa arredare un ambiente in stile rustico rendendolo originale e addattandolo alla nostra epoca.

Creare un mix di design e tradizione, utilizzando materiali naturali, come la pietra ed il legno, e prodotti moderni, come le materie plastiche, renderà la casa personale, originale nel rispettando sua identità.