Pubblicato in: arredamento, casa, color, design, fai da te, home, interior design, minimal, ristrutturazione, riuso

Stile industriale e carta da parati. Un binomio infallibile

Non ci sono dubbi. Da qualche tempo a questa parte lo stile industriale sta prendendo il sopravvento nell’arredo di case e locali.

carte-da-parati-effetto-cemento-parete-rovinata-2-265

Carta da Parati Artistica, collezione Effetto cemento, Parete rovinata

Che si tratti di un bar, di un negozio di abbigliamento oppure di un monolocale, la tendenza è quella di far prevalere le materie grezze e a vista, come mattoni e cemento.

carte-da-parati-new-york-wall-street-2-156

Carta da Parati Artistica, collezione Effetto cemento, Wall Street

Integrare elementi in stile industriale può essere più semplice del previsto. Come? Affidandosi a una soluzione rapida e poco invasiva: la carta da parati. I costi si ridurranno notevolmente, così come i tempi di lavorazione, ma il risultato sarà sorprendente.

carte-da-parati-effetto-legno-assi-in-mogano-2-135

Carta da Parati Artistica, collezione effetto legno, Assi in mogano

Esistono diverse tipologie di carte da parati, e poiché anch’esse si adattano alle mode del momento, non mancano quelle in stile industriale. Ci sono carte da parati per tutte le esigenze, e per questo tipo di stile l’effetto cemento è perfetto: pareti rovinate, blocchi di cemento, oppure le piastrelle in stile retrò. Tutte queste fantasie sono ideali per la zona living, ma possono integrarsi senza alcuna difficoltà anche nella zona notte.

carte-da-parati-vintage-balilla-2-209

Carta da Parati Artistica, collezione Vintage, Balilla

La nudità dei materiali e la visibilità della loro struttura è il punto chiave di questo stile urbano che ricerca l’essenziale e la riscoperta della materia. Uno stile che nasce tra i giovani artisti newyorkesi degli anni ‘50, che decidono di vivere in fabbriche dai soffitti alti e dalle grandi finestre, dove a dominare la scena sono i mattoni e il cemento. Elementi di design vissuti completano l’arredo, per questo lo stile industriale si sposa spesso con lo stile retrò. Mobili invecchiati e arrugginiti, tubi e travi a vista sono alla base di un ambiente che rispetti le regole della moda newyorkese. Il legno è un materiale accettato, ma ovviamente solo se non trattato. La combinazione tra metallo e legno contribuisce a rendere questi ambienti molto più accoglienti.

carte-da-parati-vintage-segni-del-tempo-2-58

Carta da Parati Artistica, collezione Vintage, Segni del tempo

La luce è molto importante, ed è proprio per questo sono bandite le tende e le finestre sono lasciate libere da ostacoli che possano compromettere la luminosità della stanza.

Per ovviare al problema della luminosità, si può optare per muri in grigio chiaro, e anche in questo caso le carte da parati sono un ottimo alleato. Buona parte dei locali ridisegnati secondo le regole dello stile industriale, ricorrono alla carta da parati proprio in virtù dei motivi espressi sopra. Un ulteriore vantaggio riguarda la manutenzione, perché la carta da parati è lavabile e si mantiene pulita senza troppe difficoltà.

Ma non è tutto. Per chi ritiene fondamentale i mattoni a vista, esistono carte da parati anche con questo motivo. In questo modo, senza rompere i muri, si avrà a disposizione una trama di mattone impeccabile, per un effetto totalmente autentico. Per l’installazione è sempre bene affidarsi a professionisti, soprattutto se non si è esperti in tema di bricolage e lavori domestici. Come sempre, meglio investire nella qualità piuttosto che ricevere spiacevoli sorprese. Materiali di prima scelta, una buona consulenza, ed installatori di fiducia sono la garanzia di un ambiente in autentico stile industriale.

Annunci
Pubblicato in: arredamento, casa, color, colore, cottage, cucina, design, home, interior design, ristrutturazione, riuso

Come arredare una casa con pavimento in cotto

Spesso, nei vari progetti di relooking mi ritrovo a dover affrontare questo argomento con i clienti: come posso matenere un pavimento in cotto e arredare la casa con arredi moderni?  In generale, molti pensano che un pavimento in cotto sia decisamente vincolante nella scelta degli arredi, che si adatti esclusivamente con mobili e complementi di tipo classico o rustico, dalle finiture in legno, magari in noce, dallo stile country o shabby chic.

In realtà questo tipo di rivestimento si può abbinare perfettamente anche ad arredi contemporanei e moderni, addirittura a colori che mai avreste immaginato.

appartamento-moderno-e-pavimento-in-cotto

Foto: http://www.designmag.it

Le nuove tendenze sull’arredo e il design, vedono i rivestimenti vintage e materici tra i protagonisti. Quindi, se in casa avete un pavimento in cotto, o addirittura con cementine, non copritelo! Potrebbe ritrovare nuova vita cambiando il look agli ambienti!

il-cotto_NG3

Foto: http://imaject.info

Per arredare in stile moderno ambienti che presentano questo tipo di pavimentazione, è necessario mantenere un filo conduttore tra le cromie del pavimento e quelle degli arredi e dei rivestimenti da inserire. In questo modo sarà più semplice poter introdurre degli elementi che apparentemente potrebbero non adattarsi come stile.

cucina

Foto: http://www.designmag.it

terracotta_tile_kitchen

Foto: http://westmetroatlanta.floorcoveringsinternational.com

D417_04

Foto: https://www.cosedicasa.com

Ho creato una mia personale palette con i colori che si possono accostare ad una pavimentazioe di questo tipo.

colori-cotto

Consiglio sempre di non esagerare e di scegliere un colore per poi utilizzare tutte sue sfumature.

Ecco alcune immagini di un mio progetto, si tratta di un ambiente soggiorno-living in cui è presente un  bellissimo pavimento Cotto d’Este. La cliente mi ha richiesto un look più giovane e contemporaneo, ho inserito, oltre al bianco, il viola, sfruttando le varie sfumature.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Un altro espediente per bilanciare arredi moderni e pavimento in cotto è quello di introdurre anche dei mobili o dei complementi dallo stile vintage o retrò, come per esempio una vecchia madia, un tavolo in legno, un orologio antico, una lampada in ferro battuto,  affiancandoli ad arredi moderni, magari in plexiglass trasparente, che “alleggeriscono” l’ambiente e portano freschezza e design in casa.

Spero che questa piccola guida vi sia di aiuto nella scelta della giusta colorazione da abbinare al vostro pavimento in cotto!

 

 

 

 

Pubblicato in: arredamento, casa, color, cucina, design, fai da te, home, interior design, minimal, ristrutturazione, riuso, top

Cemento e arredamento di interni

Il cemento è un materiale versatile, il materiale da costruzione per eccellenza. Ha caratterizzato l’architettura del XX secolo, largamente utilizzato nell’edilizia in questi anni sta vivendo una nuova fase, diventando uno dei materiali più utilizzati nell’interior design.

Non più solo all’esterno, ma grande protagonista all’interno delle abitazioni, è diventato un materiale di tendenza.

E’ ruvido, rude, materia tipica dello stile Industrial, molto in voga negli ultimi anni e sopratutto trale tendenze del 2018.

rivestimenti-cemento-casa-pareti-cemento-grezzo-casa

Parete in cemento – stile Industrial – da http://www.pianetadesign.it

Una delle prime applicazioni nell’interior design è stata a parete o a pavimento sotto forma di resina cementizia. Si tratta di un vero e proprio rivestimento, che permette di realizzare superifici continue, senza fughe, ricoprendo pareti e pavimenti con uno strato sottilissimo di resina, talmente sottile da poter esser steso sopra la pavimentazione esistente, senza dover procedere con demolizioni. Il successo di questo materiale e il diffondersi, sempre più negli ultimi anni, dello stile industrial e industrial chic, hanno portato ad un progressivo utilizzo di questo materiale anche nei complementi d’arredo.

soggiorno-minimal-e-industriale

Pavimento in cemento – syile Industrial – da http://www.designmag.it

E’ stato creato un cemento alleggerito grazie all’utilizzo di sabbia fine e fibra di vetro, in modo da poter essere utilizzato per la creazione di lampade, tavoli, consolle, panche, sedie, ecc…

E’ un materiale che suscita grande interesse tra i designer e gli architetti di interni, poichè è duttile e personalizzabile, può esser colorato  e l’aspetto “non finito“, grezzo, lo rende molto affascinante.

Alcuni oggetti di design in cemento possono essere realizzati con il fai da te in modo piuttosto semplice, come mostra i video qui sotto:

Sono tanti gli oggetti e i complementi d’arredo sviluppati con questo affascinante materiale.

Online è possibile trovare tantissime idee e soluzioni, ecco la mia personale selezione:

61p8oqtrMjL._SL1500_

Mobilifiver – Tavolo Consolle Giuditta, Cemento, in legno, 90 x 30 x 75 cm- Amazon

Marlybone-Receptions-desk

Lowinfo – Bancone

Schermata 2018-01-11 a 17.09.19

Fikissimo – Vaso Corpet 31B

Tafeltje_met_betonnen_blad

Tavolino in cemento e legno – dal blog https://www.showhome.nl

Schermata 2018-01-11 a 17.15.43

Fikissimo – Lanterna Bloom

Schermata 2018-01-11 a 17.22.30

Seletti – orologio Memento

 

Fonti:

http://www.designmag.it

https://www.pianetadesign.it

https://www.seletti.it

http://www.fikissimo.it

https://www.showhome.nl

http://www.simonaelle.com

http://www.lowinfo.com

 

Pubblicato in: arredamento, casa, color, colore, design, home, interior design, minimal, ristrutturazione, riuso

La resina, una soluzione per cambiare il look alla casa

Già ampiamente utilizzate in ambienti commerciali, negli ultimi anni sono diventate una delle soluzioni più diffuse per rinnovare ambienti abitativi, proprio per la rapidità di esecuzione e per la resa estetica accattivante. Infatti, nelle ristrutturazioni, rappresentano una soluzione rapida ed efficace, poichè permettono di cambiare completamente l’aspetto degli ambienti senza dover ricorrere a demolizioni. Si applicano direttamente sopra il rivestimento esistente,

Possono essere posate sia a pavimento, creando superfici continue e coprendo le fughe, sia a parete, sulla muratura o su cartongesso, ma anche sui gradini di una scala, in bagno dentro la doccia, sopra le piastrelle ed addirittura all’interno di vasche e lavabi.

pavimento gobbetto

Pavimento in resina, Gobbetto

A pavimento possono esser posate direttamente sopra il massetto, alcune tipologie di resine permettono l’applicazione anche su superfici radianti.

Uno dei fattori importanti, oltre ad evitare costose demolizioni, è anche lo spessore, di pochi millimetri.

A Place To Relax And Read

Rivestimento a parete in resina di Elekta linea resine

Rezina

Rivestimento scala di Rezina

 

In commercio esistono diverse soluzioni, la tipologia varia in base alle caratteristiche e alle performance del prodotto:

Resine epossidiche, utilizzate su piani orizzontali,  sono bi-componenti,  una volta indurite risultano lucide, richiedono costante manutenzione e temono la luce del sole.

Resine poliuretaniche, sono bi-componenti ma qualitativamente superiori alle epossidiche, infatti resistono ai raggi UV e sono molto dure.

Resine acriliche sono pronte all’uso. Sono mono componenti, devono essere applicate in più strati, più una vernice protettiva a base acqua.

Resine epossicihe/cementizie, sono tri-componenti, sono composte da una parte in cemento, non hanno una buona resistenza al sole e vanno applicate in più strati, più la vernice protettiva.

Resine ecologiche, sono a base acqua e non contengono componenti quali cementi o solventi. Sono atossiche ed hanno una buona resistenza meccanica.

Alcuni prodotti presenti in commercio possono essere utilizzati per ricoprire e dare una nuova vita ed un nuovo look a complementi d’arredo, tavoli, mensole, sedie, madie, top, insomma tutte le superfici e gli oggetti della casa che necessitano di una nuova veste!

Consiglio sempre di rivolgersi ad un esperto, in modo da ottimizzare i tempi di posa e non commettere errori.

shabbychic-particolare4

Rivestimento decorativo di Elekta linea resine


Quanto costa?

I costi del prodotto sono vari, dipendono dal marchio e dal tipo di prodotto scelto. Indicativamente per rivestire unpavimento piano e continuo, per esempio in marmo o in graniglia, i costi variano tra i 70 ed i 110 € a mq.

La resina, nelle proposte più attuali dei noti marchi che puntano al lato estetico e al design, offre delle soluzioni in cui la materia diventa protagonista, grazie a sfumature e rilievi che non interrompono la continuità della superficie ma la caratterizzano grazie alla manualità dell’applicatore. Ogni superficie diventa unica e irripetibile.

kerakoll-474x318

Rivestimento in resina di Kerakoll Design House

Trovo molto interessanti queste nuove superfici decorative, permettono di non avere nessun limite estetico e di poter rinnovare gli ambienti in modo pratico e veloce con risultati eccellenti.

 

 

Fonti:

https://kerakolldesignhouse

http://ediliziainrete.it

http://www.gobbetto.com/

https://www.rezina.it/

http://www.elektapainting.it

Pubblicato in: arredamento, casa, color, design, home, interior design

Come scegliere le tende per la casa

Uno degli elementi che influisce sulla determinazione dello stile e dell’arredamento della casa sono le tende. Spesso vengono scelte alla fine, un piccolo tocco che dona carattere e colore agli ambienti della casa. Esistono tantissimi modelli, in base al colore, alla tipologia ed al tessuto hanno un peso molto importante sulla luminosità e l’aspetto delle stanze. La scelta non va lasciata al caso, deve essere consapevole e ponderata perchè le tipologie di tende in commercio sono varie ed è facile sbagliare.

gani-tende-scegliere-le-tende-doppie

Il primo passo da fare per scegliere le tende per la casa è decidere la tipologia o il modello. Le tende per l’arredamento della casa si dividono in:

-arricciate

-a pacchetto

-a pannello

Poichè parliamo di tende per la decorazione della casa non prendo in considerazione i modelli in tessuto tecnico, per esempio le veneziane o le tende a rullo, tendaggi più utilizzati in ambienti ad uso ufficio.

prodotti-107664-rel3f3f354f063e40b7b6f2ff5cb66d9010

Le tende arricciate

doppie-tende-arricciate-classiche-colore-contrasto-gani-tende-blog

E’ il modello più diffuso ed amato, elegante, facile da installare. Si adatta in diversi ambienti della casa, in soggiorno, in camera da letto, in cucina. Possono essere montate  su binari, che verranno nascosti completamenete dal telo della tenda, oppure con bastone che contribuisce al design, con il materiale (ferro, legno, ottone) e con il colore. La tenda arricciata permette di far filtrare la luce e ciò è determinato dal tessuto scelto, per esempio il lino, la seta, l’organza sono tessuti leggeri. L’abbinamento di tende pesanti e leggere è possibile con il doppio bastone, accostando in maniera creativa tessuti e colori differenti, sovrapponendo più teli.

Le tende a pannello

tende-a-pannello-sintesi-tende-orbasssano

Le tende a pannello si stanno diffondendo negli ultimi anni, sono perfette in ambienti dal design moderno e minimale. Si tratta di un sistema di pannelli in tessuto più o meno leggero, irrigiditi con delle stecche alle esteremità, che scorrono un un sistema a binari. Si tratta di tende che vengono utilizzate anche come elemento di separazione tra gli ambienti, oppure per schermare l’ingresso ad un ripostiglio o alla cabina armadio. In commercio si possono trovare tende a pannello di vari colori e tessuti, sicuramente i migliori fornitori sono i paesi nord europei. Anche i binari vengono prodotti in diversi materiali e colori, i più chic sono quelli cromati.

Le tende a pacchetto

soggiorno-con-tende-pacchetto-2

Per ultime le mie preferite, le tende a pacchetto. Le adoro perchè sono funzionali, semplici ed eleganti allo stesso tempo, facili da smontare e lavare. Proprio per questo aspetto vengono utilizzare come elemento di arredo in cucina, bagno ma anche nelle camerette e nelle camere da letto. E’ possibile acquistarle in diversi tessuti e fantasie, per questo possiamo adattarle perfettamente anche ad ambienti più eleganti come il soggiorno.

Il secondo passo importante per scegliere le tende dela casa è la scelta del colore e del tessuto. Ovviamente un fattore da tenere in considerazione è la luminosità e la tipologia di stanza. Infatti alcuni tessuti, più pesanti, sono più adatti nelle zone notte, dove è necessario mantenere più privacy e schermare maggiormente la luce. I colori andranno scelti in base agli arredi ma in generale consiglio tinte chiare o la gamma dei blu per la zona notte.

In sala ed in cucina è meglio optare per tessuti filtranti, che aiutino il passaggio della luce. Il colore perfetto anche in questo caso dipenderà dagli arredi e dallo stile, in generale va bene il bianco, il crema ed il giallo. Se la tenda dovrà anche essere oscurante meglio optare per tonalità fredde, quindi perfetti blu, grigi, tortora.La cucina è l’ambiente più semplice ed anche quello dove poter dar sfogo alla propria fantasia, poichè si possono adattare perfettamente svariate geometrie, disegni e colori che rendono vivace e fresco l’ambiente.

Spero che questa piccola guida vi abbia chiarito un pò le idee su come scegliere le tende per la casa!

fonti:

http://www.mottura.com

http://www.ganitende.com

http://www.sintesitende.it

http://www.zagaratendaggi.it

 

 

Pubblicato in: arredamento, color, colore, design, interior design

Vastu, lo yoga della casa

Poco tempo fa una collega mi ha parlato di Vastu, così, incuriosita mi sono documentata un pochino. Iniziamo dalle basi, cos’è il Vastu?

Per alcuni è addirittura precedente al Feng Shui, per altri si tratta della versione indiana di esso, si tratta di una vera e propria scienza della costruzione, ci insegna come vivere in una casa armonica.

stanze casa Vastu Vidya

Il suo significato è appunto questo, conoscenza della costruzione, intesa come rapporto tra le influenze esterne – noi – la nostra casa.

Gli induisti la utilizzavano per i templi, ma può esser seguita sia per la costruzione di luoghi abitativi che per oggetti o addirittura per la progettazione di arredi.  Proprio come il Feng Shui, il Vastu punta a progettare le abitazioni con il fine di raggiungere un buon livello di benessere, per questo è comunemente definito “lo yoga della casa“.
Il Vastu insegna a pensare come progettare la casa in modo che essa infonda serenità e benessere a chi la vive. Le caratteristiche ed i dettagli di cui la casa dovrà esser composta non dovranno seguire le mode del momento ma leggi cosmiche, la natura.
Infatti in alcuni testi vedici, è sottolineato come sia indispensabile che le costruzioni considerino e rispettino le leggi della natura, in caso contrario si è destinati a fallimenti e frustrazioni.  Per questo il Vastu fornisce delle indicazioni per la costruzione che seguono dettami universali. Per esempio il Nord della nostra casa è irradiato da energia femminile, l’Est da energia maschile e l’unione delle due forze generano armonia e benessere.
La parte nord-est della casa sarà quella da adibire alle attività di condivisione, quindi quella in cui passiamo più tempo della nostra giornata. Si tratta della parte più importante dell’abitazione e quindi va rispettata e tenuta in religioso ordine, in modo che non alteri gli equilibri del resto dell’abitazione.

vastu-shastra-250x250

La casa dovrà rispecchiare la nostra anima, il nostro io, per questo alterarne gli equilibri può coinvolgerci negativamente. Il Vastu mira a definire delle regole per la casa che, se seguite, renderanno la nostra vita migliore.
Per cucinare con successo il Vastu ci dice che la cucina dovrà esser rivolta a sud-est, la parte di lavoro o finanziaria andrà invece a nord. Si tratta di un’arte antica, per questo fonda i suoi dettami sull’astrologia. Le varie zone si riferiscono a delle divinità precise, che influenzano zona per zona.
Sempre seguendo queste logiche, andranno a sud-ovest e a sud gli apparecchi elettrici, poichè sono zone che risultano sotto il dominio di influenze negative. Secondo il Vastu, rivolgersi a sud significa esser predisposti alla rabbia.
Quindi, grande importanza all’astrologia. Altro fattore fondamentale è l’influenza elementale, per esempio la zona della casa in cui c’è più movimento dovrebbe esser dominata dall’elemento aria che si trova a nord-ovest, quindi andrà posizionata verso quella parte (palestra).

quadri vastu vidya
Quindi, quando si progetta una casa seguendo il vastu  bisognerà dare grande importanza alla direzione e, se non fosse possibile, studiare in maniera dettagliata la separazione delle stanze. Un fattore importantissimo è l’ordine, infatti avere una casa in ordine aiuterà a pulire la mente, a non esser schiavi delle idee.

Il Vastu può aiutare a creare una casa in armonia con se stessi, bisogna solo impegnarsi un pochino e seguire le regole fondamentali.

Per chi volesse sviluppare meglio l’argomento è possibile seguire dei corsi con l’Arch. Tiziana Foti dello studio Elite (info@ studio-elite.it).

fonti:

https://dir.indiamart.com

http://www.deabyday.tv

http://www.ricchezzavera.com

 

Pubblicato in: arredamento, casa, color, colore, design, home, interior design

Estate artistica

Oltre al mio lavoro di architetto, da qualche tempo mi occupo di carte da parati, sono la co-fondatrice di Carta da Parati Artistica, brand di carte da parati di design. Con l’arrivo dell’estate abbiamo pensato di creare una linea di carte da parati che rappresentino al meglio la stagione che ormai è alle porte e per farlo abbiamo coinvolto alcune blogger attive nel settore design e arredamento.

E’ nato così il progetto “Estate Artistica”.

copertina

Entro il 09/06/2017 le blogger che hanno aderito all’iniziativa dovranno inviare delle idee sotto forma di moodboard scegliendo come base uno dei colori selezionati da Pantone per le stagioni privamera/estate.

Eccoli!!!

Schermata 2017-06-07 a 15.58.01

Come funzionail progetto “Estate Artistica”?

Il primo passo è scegliere uno dei colori e sviluppare un’idea legata ad esso, che si può tradurre in un semplice collage di elementi, suggestioni ed immagini che vengono rappresentate su una moodboard. Essa va inviata in formato jpg o pdf  entro il 09/06/2017. I grafici di Carta da Parati Artistica elaboreranno una carta da parati per ogni tavola ricevuta. Dal 21/06/2017, in occasione dell’inizio della stagione estiva le idee delle blogger, associate alle carte da parati ispirate ad esse, verranno pubblicate sul profilo Facebook, Google+ e Instagram di Carta da Parati Artistica.

Naturalmente io non parteciperò alla competizione, però ho provato ad sviluppare una mia idea scegliendo il colore Pantone 19-4045 Lapis Blue

moodboard carta giorgia

ed ecco la carta da parati abbinata:

texture carta mio moodboard

montaggio bolle legnox

Dal 21/06/2017 al 21/07/2017 il post più amato sui social (sommando i like ricevuti sul profilo Facebook e Instagram di Carta da Parati Artistica) sarà il vincitore e la blogger che lo avrà creato riceverà come premio la carta da parati che ha ispirato, per una metratura di circa 8 mq.

Ecco le blogger che parteciperanno al progetto “Estate Artistica”

-Beatrice Readaelli      blog: https://ilsemenzaiodelleidee.wordpress.com

 –Letizia Attili              blog: http://www.letiziattilidesign.com      

Francesca Matera e Marta Barbieri    blog: http://myinteriordesign.it

Benedetta  blog:http://www.artigianamente-blog.it 

 –Elisabetta       blog: http://www.dettaglihomedecor.com

Alessandra D’Aurizio e Daniela Spagnoli      blog: http://bearch.it

Rossella    blog:https://lastanzavuota.com

-Cinzia  Corbetta  blog:http://www.lagattasultettomilano.com

Velentina blog:https://acupofcoffeeinterior.wordpress.com

Roberta  blog: http://ilsottomarinoapois.blogspot.it

Marzia Malli e Arianna Battistessa     blog:http://www.redaddress.it

Elisa   blog:http://www.easyrelooking.com/blog.html

Olivia      blog: http://www.unacasanoneuniglu.it

Madeleine  blog:http://allcolorsofdesign.blogspot.it

Paola Pirritano  blog: http://www.homerefreshing.it

Stefania Dettori e Eleonora Giuvi   blog:https://www.roombyroom.it

Giulia   blog: http://www.lepetitrabbit.it

Buon lavoro e in bocca al lupo!!

#estateartistica#cartadaparatiartistica#cartadaparati