Pubblicato in: arredamento, casa, color, cottage, cucina, design, home, interior design, minimal

Lo stile scandinavo

Oggi vi parlerò di uno stile che adoro, quello scandinavo, caratterizzato da linee semplici, sobrie dalle tonalità chiare in cui il legno è uno dei veri protagonisti. Con le sue forme è rilassante luminoso e moderno.

arredo-scandinavo

Lo stile scandinavo è rappresentato da ampi spazi estremamente funzionali esaltati dal calore delle venture del legno. E’ uno stile che si ispira all’ambiente naturale, sia nelle forme che nei materiali. In commercio troviamo tantissimi elementi d’arredo e mobili in stile scandinavo, che ricordano i paesi del Nord, si tratta di elementi dalle forme semplici e pulite in cui i veri protagonisti sono i materiali tra i quali troviamo legno, cotone, lino, cuoio.

https://s3.eu-central-1.amazonaws.com/cdnm.westwing.com/glossary/uploads/it/2015/03/Westwing_Mood_Scandi_FINAL_7.jpg

Il design nordico è caratterizzato da colori chiari, poichè l’area geografica in cui nasce è povera di luce, per questa ragione arredi e coplementi vengono proposti nei colori chiari e riflettenti. Una caratteristica importante è rappresentata dal colore bianco, proposto per qualunque parte della casa e per qualsiasi rivestimento. Il legno viene utilizzato nelle finiture naturali e pure, frassino, betulla, pino, larice e noce. Nonostante la forte presenza del colore bianco lo stile propone anche tocchi di colore per creare dei contrasti molto interessanti sopratutto per quanto riguarda i complementi.

Stile nordico in casa bagno

Lo stile scandinavo si avvicina molto allo stile minimal, ciò che li distingue sono i materiali,  gli arredi ed i complementi di quello scandinavo sono più caldi e accoglienti. Nonostante questo stile di arredo appartenga a paesi come Danimarca, Svezia, Finlandia, i suoi arredi sono perfettamente adattabili agli appartamenti mediterranei poichè il loro punto forte è la praticità e la funzionalità, il superfluo viene abbandonato per lasciare spazio all’essenziale.

Le essenze che rappresentano questo stile sono la betulla, il pino e l’abete rosso. I mobili dello stile scandinavo sono funzionali, resistenti e robusti, oggetti di design senza tempo.

Lo stile scandinavo è perfetto per arredare spazi poco luminosi e per chi vuole ricreare in casa un’atmosfera rilassante e tranquilla.

interno scandinavo

Per la sua semplicità ed eleganza è diventato uno degli stili più amati dagli architetti e dagli interior designer.

 

Fonti:

https://www.desainer.it

http://www.dalani.it

http://www.dettaglihomedecor.com

http://www.casafacile.it

 

Pubblicato in: arredamento, campagna, casa, color, colore, cottage, cucina, home, interior design

Effetto Vichy

Una tendenza che ci riporta al passato, esattamente ai mitici anni ’50. Si tratta delle famose fantasie a quadretti, proposte nel classico bianco e rosso o bianco e nero, ma anche in tante varianti di colore, la stampa Vichy è attuale, giovane, allegra e fa tendenza.

Un ritorno ad una fantasia del passato, dal carattere vintage protagonista della moda del momento, infatti sono tanti gli stilisti che hanno proposto la stampa Vichy per la collezione Primavera/estate 2017. Si sa, ciò che coinvolge la moda poi inevitabilemnte diventa tendenza anche per tutto ciò che riguarda l’arredamento e il design. Così, come possiamo trovare tanti abiti che ripropondgono la fantasia Vichy, così troviamo tessuti e oggetti d’arredo.

Lo stile Vichy vestirà le nostre tavole, sono tanti gli oggetti e i complementi in vendita per l’ambiente cucina che ripropongono questa fantasia. Infatti è possibile trovare anche online complementi, tessili e accessori per la tavola, piatti, bicchieri, centrotavole e tovaglie con dettagli e stampe vichy, uno stile evergreen e di grande tendenza.
Ecco le romantiche ceste, con rivestimenti in lino o cotone quadrettati, adatti sia per riporre la frutta ma anche come centrotavola per il pane. Troviamo anche tovaglie, strofinacci, tovagliette americane, tutti colorati con la classica stampa vichy, che ben si adatta a cucine in legno, ma anche ad ambienti arredati in stile nordico e minimale.
Una fastasia del passato che arricchisce le tavole delle cucine più attuali e moderne, senza sembrare mai banale, io amo il rosso e vi propongo una serie di oggetti e complementi con stampa vichy in questo colore, ma è possibile osare con tantissime fantasie, dal fuxia al giallo, blu, azzurro, arancio, fino al classico bianco e nero.

Ecco una selezione di oggetti e complementi interessanti, nella variante rosso/bianco, la mia preferita!

sacchetto essential's

1.Sacchetto pic nic Essential’s

boccale vetro

2.Boccale vetro Maiuguali

piatti

3.Piatti Vichy Bitossi Home

bicchieri

4.Bicchieri Froisse rosso di Bestshopping

caffettiera

5.Caffettiera Dots and Checks Rossa di Angelica Home

 

 

Fonti:

http://www.essent-ial.com

http://www.maiuguali.it

http://www.bitossihome.it

https://it.bestshopping.com

http://www.angelicahomecountry.com/home.html

 

 

Pubblicato in: arredamento, campagna, casa, cascina, color, colore, cottage, cucina, design, giardino, home, interior design, minimal, verde

I colori per la casa

Se state pensando di rinnovare il look della vostra casa ecco alcune idee e trucchi per un ottimo restyling giocando con colori e accessori.
Basterà cambiare il colore delle tende, magari qualche tappeto, ed i cuscini dei divani per modificare l’aspetto della vostra sala living o della vostra camera.
Ma quali colori usare?

Ogni anno porta con sé nuove tendenze, sopratutto in fatto di colori, e le direttive per la primavera 2017 arrivano da Pantone, azienda americana che individua e cataloga le svariate sfumature di colore esistenti.

Schermata 2017-04-05 a 20.14.10

Il colore della primavera 2017 secondo Pantone è il Greenery, una sorta di verde con tendenze al giallo, il colore corrispondente al codice 15-043 è il colore della rigenerazione.

Trasformerà la vostra abitazione in una piccola oasi di pace, portando però anche un tocco di freschezza.

Schermata 2017-04-05 a 20.28.45

Sedia Tria Simple Wood di Colè

Candela e cero profumati Sinnlig di IKEA

Schermata 2017-04-05 a 20.33.04

Divano Normann Copenhagen

Il verde è il colore della natura, dell’energia, della vita.

E’ abbinabile a qualunque tipologia di arredi, è perfetto combinato con tinte neutre, ed è accostabile a tutta la linea di colori pastello.

Schermata 2017-04-05 a 20.37.32

Lampada sospensione Bloom di Kartell

Schermata 2017-04-05 a 20.40.46

Vaso Urban, Maison du Monde

Si tratta di una tinta decisa, il mio cosiglio è quello di non esagerare, si può giocare con i tessuti e i complementi d’arredo, anche con la pittura delle pareti, magari colorando solo una piccola parte o rivestendola con una delle tantissime carte da parati effetto jungla disponibili in commercio, che riprendono proprio questa tonalità particolare di verde.

Un’idea originale è quella di inserire alcune sedie di questo colore, magari alternandole con altre di colori neutri, anche in finitura legno.

Vi suggerisco questa palette per i vari abbinamenti di tessuti e complementi.

Schermata 2017-04-05 a 20.43.37

foto:

http://www.ikea.com

http://www.designmag.it

http://www.verdentro.it

http://www.maisondumonde.com

http://www.pantone.com

Pubblicato in: arredamento, bonus, casa, cascina, cottage, cucina, design, ecobonus, home, incentivi, interior design, ristrutturazione, top

Quale rivestimento scegliere per la parete della cucina?

La zona operativa della cucina è sicuramente la parte più soggetta a macchie e aloni. E’ possibile rivestirla in maniera elegante, moderna ed originale, senza tralasciare l’aspetto pratico e funzionale.

Fino a pochi anni fa le cucine venivano interamente rivestite, o quasi, di piastrelle, soluzione estetica di dubbio gusto e sicuramente poco adatta alle modene cucine e open space con zona living annessa.

La zona cottura-lavello, è una zona di lavoro, per questa ragione la scelta dei materiali oltre al gusto estetico deve tener conto della presenza di acqua, olio, calore, ecc. perciò il materiale scelto dovrà esser resistente a liquidi ed alte temperature.

Il rivestimento dovrà esser montato tra le basi e i pensili, in modo da preservare la parete da schizzi.
In commercio troviamo numerosi materiali che possono riscondere a questa esigenza, dalle classiche piastrelle, alla resina, materiale particolare e moderno. Inoltre si possono trovare verici a smalto, lavabili, pietre naturali e non, grès porcellanato, alluminio, carte da parati, plexiglass e vetro.

Ecco alcune proposte che si trovano in commercio, adatte a diversi stili di cucine,

Stone_Art di Marazzi

Schermata 2017-04-03 a 12.57.07

Si tratta di una collezione ispirata all’eleganza della pietra Limestone e si presta a svariate modalità di impiego. Molto attuale ed elgante, si adatta alle moderne cucine e zone living donando sensazioni di benessere.

Del Conca, co cor-ten, Wall

Schermata 2017-04-03 a 13.05.28

Decorazione ceramica di design, molto interessante la finitura ad angolo, sagomata grazie agli elementi speciali.

Biopietra- Firenza

Schermata 2017-04-03 a 13.09.16

Pietra bio disponibile in 4 colorazioni differenti. Adattabile ad ambienti moderni e classici.

Parete in vetro-Vetreriagbm

Schermata 2017-04-03 a 13.12.20

Soluzione di design personalizzabile nei colori e nelle misure. Per cucine eleganti e minimal.

Parete smalto-Delta decor

Schermata 2017-04-03 a 13.16.13

Parete colorata con vernice a smalto, soluzione semplice, di veloce realizzazione e di grande effetto.

Inkiostrobianco-carta da parati

Schermata 2017-04-03 a 13.19.17

Carta da parati in fibra di vetro, soluzione di design per moderne cucine e open space.

 

 

 

fonte:

http://www.cosedicasa.com

 

Pubblicato in: arredamento, bonus, casa, cucina, design, ecobonus, home, interior design, ristrutturazione

Come arredare 25 mq

La società odierna e le attuali esigenze, sopratutto nelle grandi città, hanno portato alla costruzione ed elaborazione di appartamenti sempre più piccoli, dove lo spazio per poter esser funzionali, deve esser sfruttato al massimo.

Vi mostrerò un progetto, studiato per un piccolo appartamento di Milano, di circa 25 mq. L’altezza interna, di 4,10 m, ha permesso di poter progettare un soppalco in cui collocare un letto matrimoniale, in modo da separare la zona giorno da quella notte.Vista parallela

Arredare piccoli spazi non è semplice ma per farlo bisogna tener presente alcuni aspetti,  è importante che sia accogliente ma anche pratico e funzionale, in modo da non sentirsi in “gabbia”.

1 copia

2 copia4 copia3 copiaE’ indispensabile l’utilizzo di colori chiari, sia per gli arredi che per le pareti. Se si sceglie un colore, meglio optare per una tinta neutra anche per quanto rivestimenti e tessuti. Se proprio si vuol dare un tocco di colore meglio concentrarlo negli accessori (tende, cuscini, ecc..) o in una sola parete della stanza.

Vanno escluse tutte le soluzioni che prevedono decorazioni ingombranti come grossi quadri o mensole ricche di soprammobili, meglio optare per una carta da parati dalle tonalità chiare e ad arredi di tipo essenziale e moderno.

Non riempire eccessivamente gli spazi, scegliere l’essenziale, magari optando per soluzioni di arredo salvasazio, molto funzionali. Per esempio scegliere per una consolle allungabile all’occorrenza, in modo da non avere lo spazio occupato in maniera permanente dal tavolo, oppure pensare ad un tavolino da solotto trasformabile.

Le finiture devono essere poche e riproporsi in tutte le zone funzionali, in modo da creare continuità.

bagno1 copia

bagno2 copia

Per la zona notte ridurre tutto al minimo necessario, senza eccessivi fronzoli e utilizzando mobili chiari, magari anche a scomparsa.

soppalco1 copia

soppalco2 copia

Utilizzare gli specchi, anche su intere pareti, è un piccolo trucco per “dilatare”lo spazio.

 

Nelle immagini: Progetto di arredamento di interni per un piccolo appartamento di 25 mqcon soppalco a Milano.

www.architettogiorgiacongiu.it

 

 

 

 

 

Pubblicato in: arredamento, campagna, casa, cascina, cottage, cucina, design, giardino, home, interior design, ristrutturazione

Lo stile Shabby Chic

Schermata 2017-04-01 a 12.29.04

E’ uno stile nato negli Stati Uniti 25 anni fa, si è poi sviluppato in Europa, grazie alle influenze dello stile e della cultura mediterranea. Si tratta di una serie di arredi in stile romantico e dal sapore del passato, vernice rovinata e sfaldata, colori pastello e sbiaditi, graffi in superficie.

Che origine hanno questi due vocaboli? Shabby in inglese vuol dire  “consumato, usurato” e chic, in francese, “elegante”:  ecco perchè l’accostamento dei due termini definisce perfettamente lo shabby chic.

Sono arredi riemersi dalle soffitte e dalle case delle nonne, un ricordo che torna in superficie e diventa protagonista del nostro presente. E’ lo stile di chi ama il vintage, il raffinato.

Per chi ama la creatività, per chi ha spirito artistico e si diletta nel fai da te. Sul web è possibile trovare tantissimi esempi di lavoretti che trasformano vecchi oggetti e arredi in perfette icone dello stile shabby.

Si tratta generalmente di mobili in legno, di colore chiaro e ridipinto nelle tonalità del bianco.

Schermata 2017-04-01 a 12.30.44

Così, i vecchi mobili dei mercatini e delle case di capagna, con un preciso trattamento diventano elementi attuali e romantici. Le superfici scrostate, rendono ancora più unici questi arredi, l’effetto vissuto viene accentuato con la tinteggiatura dai colori chiari e sbiaditi: bianco, grigio, beige e toni pastello sono i colori principi di questo stile.

Il bianco dona eleganza e luminosità, si tratta spesso di arredi piuttosto pesanti, ma tinteggiati di chiaro assumono tutt’altro aspetto.

Lo stile shabby ricorda molto quello country, anche se il suo carattere elegante e raffinato lo rende sicuramente unico e distinguibile. Oltre agli arredi, sono tante le decorazioni e gli accessori che contribuiscono a ricreare l’atmosfera shabby chic.

Sono fondamentali i tessuti, i cuscini, le lampade e i lampadari, le stoviglie, i vasi, tutto ciò che riporta la mente verso u tempo ormai lontano.

Lo stile shabby e le sue decorazioni sono adattabili a qualunque ambiente della casa, dalla zona giorno alle camere da letto. Il calore del legno è il protagonista indiscusso.

Il legno domina indiscusso

Schermata 2017-04-01 a 12.30.57.

I materiali naturali e grezzi sono quelli che caratterizzano lo Shabby Chic. Vengono dunque preferiti tutti quelli che possono essere percepiti come passati e fuori moda, quali ad esempio, la tela o il legno.

Se volete cimentarvi con lo stile shabby chic ecco un video tutorial che vi potrà aiutare:

Buon divertimento!

foto:

http://arredamentoshabby.it

http://www.unadonna.it

Pubblicato in: arredamento, casa, cucina, design, home, interior design, ristrutturazione

Piastrelle: puntare su design e originalità

Scegliere il giusto rivestimento per i bagni o per le cucine non è  semplice, il mercato oggi offre tantissime soluzioni, anche se negli ultimi anni sono stati commercializzati vari prodotti in grès ( ma anche in pietra e monocottura)  di particolare effetto e creatività che possono esser posati sia su pavimento che su parete, permettendo la realizzazione di continuità e uniformità di superifici. La grande varietà di decorazioni dà la possibilità di realizzare  “tappeti” o “inserti” rendendo unico e personale ogni ambiente.

Sono numerose le collezioni di rivestimenti firmate da importanti designer, proprio perchè le piastrelle non sono più un semplice elemento di protezione e rivestimento, ma sono diventate parte integrante della casa, sono vera e propria decorazione.

I rivestimenti in pietra, vengono inseriti anche nel living o in camera da letto, dove possono dare il meglio della loro valenza estetica. La tendenza attuale, infatti, punta su boiserie e pannelli decorativi di estremo gusto realizzati proprio in piastrelle, lastre o tessere di mosaico.  Vengono utilizzati per dare risalto ad un angolo della casa, diventano un vero elemento artistico.

La collezione di piastrelle in gres porcellanato Azulej di Patricia Urquiola per Mutina permette infinite soluzioni decorative combinando le tantissime grafiche che riprendono in chiave moderna i bellissimi motivi delle antiche maioliche artigianali. La particolare tecnica di stampa digitale a freddo fa sì che i disegni dai colori neutri assumano un aspetto  naturalmente irregolare che unisce il fascino del “fatto a mano” con le elevate prestazioni di un materiale ad alta tecnologia.

azulej2.jpgazulej3.jpgAzulej.jpg

Ceramica Sant’Agostino ha creato una particolare serie di piastrelle in grès, Digitalart, in ricordo alla Pixel Art degli anni Ottanta, rivisitata per inventare un linguaggio di design con cui descrivere storie di stili del vivere quotidiano, pubblico o privato. Si tratta di una texture che riproduce l’effetto del tessuto su una superficie ceramica, un movimento cromatico di vuoti e di pieni, che si alternano sulla piastrella e definiscono un nuovo codice ornamentale.

Le texture diventano tessuti e disegnano combinazioni, pose e abbinamenti grafici e cromatici che diventano linee, colori e decori per pavimenti e pareti di living, cucine, camere, bagni, hotel, ristoranti e uffici.

CODICE-GRAFICO

la-chiave-d'arredo-contemporaneo

il-tappeto-di-gres

12