Pubblicato in: arredamento, casa, color, design, home, interior design, minimal

Arredare con i tappeti

Per tanti, arredare la casa significa trovare i mobili più adatti ad ogni ambiente, scelti in base alla funzionalità, allo stile ed accostarli tra loro in modo armonioso. Chi si occupa di interior design sa bene che non si tratta solo di questo. Non si tratta solo di funzionalità, la casa deve rispecchiare il carattere e la personalità di chi la vive, è fatta di tanti piccoli dettagli, accessori e complementi che possano rendere gli ambienti personali, unici ed accoglienti.

Lo stile di una casa è proprio creato da tutta quella serie di dettagli che la definiscono rendendola personale e sono spesso rappresentati da tendaggi e tappeti. Questi ultimi sono proprio uno degli elementi più importanti per introdurre calore, eleganza, colore e personalità. In questo articolo troverete tante informazioni che vi aiuteranno nella scelta del tappeto più adatto agli ambienti della vostra casa.

Nel dettaglio verranno descritti alcuni dei prodotti che potrete acquistare sul sito Sukhi , un portale in cui potrete trovare tappeti realizzati a mano di altissima qualità.  Ogni tappeto presente sul sito è unico, viene prodotto con materiali naturali ed è personalizzabile nella forma e nei colori. Non ci sono magazzini, ogni prodotto creato viene venduto come pezzo unico.

Sukhi è una vera impresa sociale, permette ai suoi artigiani di guadagnare in modo adeguato per ciò che producono, riuscendo a lavorare da casa e poter seguire i propri figli. In questo modo, oltre a tutelare i lavoratori mantiene alta la qualità dei prodotti.

,

interior-design-tappeto-marocchino

Mi è capitato di ricreare un nuovo look per abitazioni che non hanno mai avuto un tappeto poiché i proprietari, non sono mai riusciti a trovare un prodotto in linea con i loro gusti. Uno dei maggiori dubbi riguarda l’abbinamento con il resto degli elementi e dei tessuti già presenti.

I tappeti riescono a risolvere quel senso di “non finito” o di “vuoto” che alcuni ambienti continuano ad avere nonostante siano ben arredati ed equilibrati.

La scelta del tappeto più adatto è legata allo stile e alla funzione dell’ambiente in cui va inserito. Si può riproporre un tappeto che riprenda il colore dei tessuti già presenti o rivestimenti, per esempio le tende o la carta da parati, oppure inserire un colore acceso per ravvivare ambienti monocromatici.

missoni-tappeti-di-lana-sukhi
Tra i tappeti più pubblicizzati sulle riviste di interni troviamo i Beni Ourain, si tratta di prestigiosi tappeti di origine marocchina, tessuti con lana naturale e decorati in stile tradizionale. Sono caratterizzati da tonalità chiare, neutre, con disegni geometrici semplici, perfetti accostati ad arredi in stile scandinavo, moderno e contemporaneo.

a-buon-mercato-beni-tappeto-OURAIN

Tappeti-Shaggy-disegno-berber-marocchino

Con i tappeti è possibile rinnovare il look degli ambienti della casa senza stravolgere l’arredamento esistente. I dettagli aiutano nella definizione dello stile della casa, possiamo accostare tappeti moderni e coloratissimi ad arredi chiari e minimali. Per chi desidera ravvivare ambienti dagli arredi chiari e contemporanei, consiglio i moderni tappeti di palline di feltro. Si tratta di tappeti fatti a mano in India, che vengono realizzati annodando feltro di lana. Questo procedimento crea delle texture molto interessanti e morbide, adatte in vari ambienti.

Colori-i-bambini-camera-da-letto-tappeto

coperte-tappeti-rettangolo-pietre

diamante-tappeti-fatti-a-mano-i-modelli-sukhi

Una delle tipologie di tappeto che preferisco, accostata agli arredi moderni, è il tappeto patchwork.

Sul sito Sukhi troviamo un’ampia selezione di tappeti di questa tipologia, interamente realizzati a mano in Turchia. Sono dei tappeti colorati realizzati artigianalmente unendo porzioni di tappeti diversi tra loro, per questo sono definiti patchwork. Il risultato finale è un prodotto unico ed originale.

spettacolare-appartamento-bel-cane

Sul sito è possibile trovare divere tipologie di tappeti che appartengono a questa tipologia: patchwork sovratinto, kilim, caput, di canapa.

I tappeti patchwork in canapa sono quelli che preferisco nei miei progetti di relooking, Si tratta di un prodotto ecologico, naturale e moderno, inoltre è molto robusto e piuttosto versatile, si adatta facilmente a diverse tipologie di arredo. Le texture che si creano dalla lavorazione della canapa sono uniche e affascinanti per le figure geometriche, gli accostamenti di colore e le varie tonalità che si sposano insieme.

naturale-tappeto-annata-canapa-off-white

I tappeti moderni, dalle finiture naturali sono perfettamente in sintonia con ambienti in stile contemporaneo, da affiancare al divano in pelle, tavolini in legno, acciaio, vetro. Versatili, si affiancano perfettamente a diversi materiali e finiture. Il mio consiglio per quanto riguarda questo stile d’arredo è quello di scegliere dei tappeti di grande dimensione, per scaldare e rendere più confortevole la stanza.

Se desiderate aggiungere quel dettaglio in più alla vostra casa i tappeti sono sicuramente la scelta migliore. I tappeti possono essere utilizzati anche per delineare le aree funzionali all’interno di un grande spazio, per esempio la zona relax o la zona studio all’interno di un ambiente living. Non abbiate paura di utilizzarli all’interno delle vostre case, anche la manutenzione e la pulizia sono molto più semplici di quanto si possa pensare!

 

Foto: https://www.sukhi.it/

 

 

Annunci
Pubblicato in: arredamento, casa, color, design, fai da te, home, interior design, minimal, ristrutturazione, riuso

Stile industriale e carta da parati. Un binomio infallibile

Non ci sono dubbi. Da qualche tempo a questa parte lo stile industriale sta prendendo il sopravvento nell’arredo di case e locali.

carte-da-parati-effetto-cemento-parete-rovinata-2-265

Carta da Parati Artistica, collezione Effetto cemento, Parete rovinata

Che si tratti di un bar, di un negozio di abbigliamento oppure di un monolocale, la tendenza è quella di far prevalere le materie grezze e a vista, come mattoni e cemento.

carte-da-parati-new-york-wall-street-2-156

Carta da Parati Artistica, collezione Effetto cemento, Wall Street

Integrare elementi in stile industriale può essere più semplice del previsto. Come? Affidandosi a una soluzione rapida e poco invasiva: la carta da parati. I costi si ridurranno notevolmente, così come i tempi di lavorazione, ma il risultato sarà sorprendente.

carte-da-parati-effetto-legno-assi-in-mogano-2-135

Carta da Parati Artistica, collezione effetto legno, Assi in mogano

Esistono diverse tipologie di carte da parati, e poiché anch’esse si adattano alle mode del momento, non mancano quelle in stile industriale. Ci sono carte da parati per tutte le esigenze, e per questo tipo di stile l’effetto cemento è perfetto: pareti rovinate, blocchi di cemento, oppure le piastrelle in stile retrò. Tutte queste fantasie sono ideali per la zona living, ma possono integrarsi senza alcuna difficoltà anche nella zona notte.

carte-da-parati-vintage-balilla-2-209

Carta da Parati Artistica, collezione Vintage, Balilla

La nudità dei materiali e la visibilità della loro struttura è il punto chiave di questo stile urbano che ricerca l’essenziale e la riscoperta della materia. Uno stile che nasce tra i giovani artisti newyorkesi degli anni ‘50, che decidono di vivere in fabbriche dai soffitti alti e dalle grandi finestre, dove a dominare la scena sono i mattoni e il cemento. Elementi di design vissuti completano l’arredo, per questo lo stile industriale si sposa spesso con lo stile retrò. Mobili invecchiati e arrugginiti, tubi e travi a vista sono alla base di un ambiente che rispetti le regole della moda newyorkese. Il legno è un materiale accettato, ma ovviamente solo se non trattato. La combinazione tra metallo e legno contribuisce a rendere questi ambienti molto più accoglienti.

carte-da-parati-vintage-segni-del-tempo-2-58

Carta da Parati Artistica, collezione Vintage, Segni del tempo

La luce è molto importante, ed è proprio per questo sono bandite le tende e le finestre sono lasciate libere da ostacoli che possano compromettere la luminosità della stanza.

Per ovviare al problema della luminosità, si può optare per muri in grigio chiaro, e anche in questo caso le carte da parati sono un ottimo alleato. Buona parte dei locali ridisegnati secondo le regole dello stile industriale, ricorrono alla carta da parati proprio in virtù dei motivi espressi sopra. Un ulteriore vantaggio riguarda la manutenzione, perché la carta da parati è lavabile e si mantiene pulita senza troppe difficoltà.

Ma non è tutto. Per chi ritiene fondamentale i mattoni a vista, esistono carte da parati anche con questo motivo. In questo modo, senza rompere i muri, si avrà a disposizione una trama di mattone impeccabile, per un effetto totalmente autentico. Per l’installazione è sempre bene affidarsi a professionisti, soprattutto se non si è esperti in tema di bricolage e lavori domestici. Come sempre, meglio investire nella qualità piuttosto che ricevere spiacevoli sorprese. Materiali di prima scelta, una buona consulenza, ed installatori di fiducia sono la garanzia di un ambiente in autentico stile industriale.

Pubblicato in: arredamento, casa, color, colore, cottage, cucina, design, home, interior design, ristrutturazione, riuso

Come arredare una casa con pavimento in cotto

Spesso, nei vari progetti di relooking mi ritrovo a dover affrontare questo argomento con i clienti: come posso matenere un pavimento in cotto e arredare la casa con arredi moderni?  In generale, molti pensano che un pavimento in cotto sia decisamente vincolante nella scelta degli arredi, che si adatti esclusivamente con mobili e complementi di tipo classico o rustico, dalle finiture in legno, magari in noce, dallo stile country o shabby chic.

In realtà questo tipo di rivestimento si può abbinare perfettamente anche ad arredi contemporanei e moderni, addirittura a colori che mai avreste immaginato.

appartamento-moderno-e-pavimento-in-cotto

Foto: http://www.designmag.it

Le nuove tendenze sull’arredo e il design, vedono i rivestimenti vintage e materici tra i protagonisti. Quindi, se in casa avete un pavimento in cotto, o addirittura con cementine, non copritelo! Potrebbe ritrovare nuova vita cambiando il look agli ambienti!

il-cotto_NG3

Foto: http://imaject.info

Per arredare in stile moderno ambienti che presentano questo tipo di pavimentazione, è necessario mantenere un filo conduttore tra le cromie del pavimento e quelle degli arredi e dei rivestimenti da inserire. In questo modo sarà più semplice poter introdurre degli elementi che apparentemente potrebbero non adattarsi come stile.

cucina

Foto: http://www.designmag.it

terracotta_tile_kitchen

Foto: http://westmetroatlanta.floorcoveringsinternational.com

D417_04

Foto: https://www.cosedicasa.com

Ho creato una mia personale palette con i colori che si possono accostare ad una pavimentazioe di questo tipo.

colori-cotto

Consiglio sempre di non esagerare e di scegliere un colore per poi utilizzare tutte sue sfumature.

Ecco alcune immagini di un mio progetto, si tratta di un ambiente soggiorno-living in cui è presente un  bellissimo pavimento Cotto d’Este. La cliente mi ha richiesto un look più giovane e contemporaneo, ho inserito, oltre al bianco, il viola, sfruttando le varie sfumature.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Un altro espediente per bilanciare arredi moderni e pavimento in cotto è quello di introdurre anche dei mobili o dei complementi dallo stile vintage o retrò, come per esempio una vecchia madia, un tavolo in legno, un orologio antico, una lampada in ferro battuto,  affiancandoli ad arredi moderni, magari in plexiglass trasparente, che “alleggeriscono” l’ambiente e portano freschezza e design in casa.

Spero che questa piccola guida vi sia di aiuto nella scelta della giusta colorazione da abbinare al vostro pavimento in cotto!

 

 

 

 

Pubblicato in: arredamento, casa, color, cucina, design, fai da te, home, interior design, minimal, ristrutturazione, riuso, top

Cemento e arredamento di interni

Il cemento è un materiale versatile, il materiale da costruzione per eccellenza. Ha caratterizzato l’architettura del XX secolo, largamente utilizzato nell’edilizia in questi anni sta vivendo una nuova fase, diventando uno dei materiali più utilizzati nell’interior design.

Non più solo all’esterno, ma grande protagonista all’interno delle abitazioni, è diventato un materiale di tendenza.

E’ ruvido, rude, materia tipica dello stile Industrial, molto in voga negli ultimi anni e sopratutto trale tendenze del 2018.

rivestimenti-cemento-casa-pareti-cemento-grezzo-casa

Parete in cemento – stile Industrial – da http://www.pianetadesign.it

Una delle prime applicazioni nell’interior design è stata a parete o a pavimento sotto forma di resina cementizia. Si tratta di un vero e proprio rivestimento, che permette di realizzare superifici continue, senza fughe, ricoprendo pareti e pavimenti con uno strato sottilissimo di resina, talmente sottile da poter esser steso sopra la pavimentazione esistente, senza dover procedere con demolizioni. Il successo di questo materiale e il diffondersi, sempre più negli ultimi anni, dello stile industrial e industrial chic, hanno portato ad un progressivo utilizzo di questo materiale anche nei complementi d’arredo.

soggiorno-minimal-e-industriale

Pavimento in cemento – syile Industrial – da http://www.designmag.it

E’ stato creato un cemento alleggerito grazie all’utilizzo di sabbia fine e fibra di vetro, in modo da poter essere utilizzato per la creazione di lampade, tavoli, consolle, panche, sedie, ecc…

E’ un materiale che suscita grande interesse tra i designer e gli architetti di interni, poichè è duttile e personalizzabile, può esser colorato  e l’aspetto “non finito“, grezzo, lo rende molto affascinante.

Alcuni oggetti di design in cemento possono essere realizzati con il fai da te in modo piuttosto semplice, come mostra i video qui sotto:

Sono tanti gli oggetti e i complementi d’arredo sviluppati con questo affascinante materiale.

Online è possibile trovare tantissime idee e soluzioni, ecco la mia personale selezione:

61p8oqtrMjL._SL1500_

Mobilifiver – Tavolo Consolle Giuditta, Cemento, in legno, 90 x 30 x 75 cm- Amazon

Marlybone-Receptions-desk

Lowinfo – Bancone

Schermata 2018-01-11 a 17.09.19

Fikissimo – Vaso Corpet 31B

Tafeltje_met_betonnen_blad

Tavolino in cemento e legno – dal blog https://www.showhome.nl

Schermata 2018-01-11 a 17.15.43

Fikissimo – Lanterna Bloom

Schermata 2018-01-11 a 17.22.30

Seletti – orologio Memento

 

Fonti:

http://www.designmag.it

https://www.pianetadesign.it

https://www.seletti.it

http://www.fikissimo.it

https://www.showhome.nl

http://www.simonaelle.com

http://www.lowinfo.com

 

Pubblicato in: arredamento, casa, color, colore, design, home, interior design, minimal, ristrutturazione, riuso

La resina, una soluzione per cambiare il look alla casa

Già ampiamente utilizzate in ambienti commerciali, negli ultimi anni sono diventate una delle soluzioni più diffuse per rinnovare ambienti abitativi, proprio per la rapidità di esecuzione e per la resa estetica accattivante. Infatti, nelle ristrutturazioni, rappresentano una soluzione rapida ed efficace, poichè permettono di cambiare completamente l’aspetto degli ambienti senza dover ricorrere a demolizioni. Si applicano direttamente sopra il rivestimento esistente,

Possono essere posate sia a pavimento, creando superfici continue e coprendo le fughe, sia a parete, sulla muratura o su cartongesso, ma anche sui gradini di una scala, in bagno dentro la doccia, sopra le piastrelle ed addirittura all’interno di vasche e lavabi.

pavimento gobbetto

Pavimento in resina, Gobbetto

A pavimento possono esser posate direttamente sopra il massetto, alcune tipologie di resine permettono l’applicazione anche su superfici radianti.

Uno dei fattori importanti, oltre ad evitare costose demolizioni, è anche lo spessore, di pochi millimetri.

A Place To Relax And Read

Rivestimento a parete in resina di Elekta linea resine

Rezina

Rivestimento scala di Rezina

 

In commercio esistono diverse soluzioni, la tipologia varia in base alle caratteristiche e alle performance del prodotto:

Resine epossidiche, utilizzate su piani orizzontali,  sono bi-componenti,  una volta indurite risultano lucide, richiedono costante manutenzione e temono la luce del sole.

Resine poliuretaniche, sono bi-componenti ma qualitativamente superiori alle epossidiche, infatti resistono ai raggi UV e sono molto dure.

Resine acriliche sono pronte all’uso. Sono mono componenti, devono essere applicate in più strati, più una vernice protettiva a base acqua.

Resine epossicihe/cementizie, sono tri-componenti, sono composte da una parte in cemento, non hanno una buona resistenza al sole e vanno applicate in più strati, più la vernice protettiva.

Resine ecologiche, sono a base acqua e non contengono componenti quali cementi o solventi. Sono atossiche ed hanno una buona resistenza meccanica.

Alcuni prodotti presenti in commercio possono essere utilizzati per ricoprire e dare una nuova vita ed un nuovo look a complementi d’arredo, tavoli, mensole, sedie, madie, top, insomma tutte le superfici e gli oggetti della casa che necessitano di una nuova veste!

Consiglio sempre di rivolgersi ad un esperto, in modo da ottimizzare i tempi di posa e non commettere errori.

shabbychic-particolare4

Rivestimento decorativo di Elekta linea resine


Quanto costa?

I costi del prodotto sono vari, dipendono dal marchio e dal tipo di prodotto scelto. Indicativamente per rivestire unpavimento piano e continuo, per esempio in marmo o in graniglia, i costi variano tra i 70 ed i 110 € a mq.

La resina, nelle proposte più attuali dei noti marchi che puntano al lato estetico e al design, offre delle soluzioni in cui la materia diventa protagonista, grazie a sfumature e rilievi che non interrompono la continuità della superficie ma la caratterizzano grazie alla manualità dell’applicatore. Ogni superficie diventa unica e irripetibile.

kerakoll-474x318

Rivestimento in resina di Kerakoll Design House

Trovo molto interessanti queste nuove superfici decorative, permettono di non avere nessun limite estetico e di poter rinnovare gli ambienti in modo pratico e veloce con risultati eccellenti.

 

 

Fonti:

https://kerakolldesignhouse

http://ediliziainrete.it

http://www.gobbetto.com/

https://www.rezina.it/

http://www.elektapainting.it

Pubblicato in: arredamento, casa, colore, design, home, interior design

Natale, come decorare la casa

Natale si avvicinail periodo più atteso dell’anno è ormai alle porte ed è il momento per iniziare a ricercare oggetti e decorazioni per addobbare la casa. Le decorazioni natalizie sono i piccoli dettagli che trasformano le stanze in luoghi accoglienti, sono il vero cuore del Natale. Sulle pareti, in giardino o dentro casa, sulla porta, sulle finestre, riscaldano l’ambiente diffondendo la magia che caratterizza questa parte dell’anno.

In questo articolo troverete tante idee per decorare la casa, ho selezionato nei vari siti web gli addobbi più interessanti e particolari per decorare la casa e la tavola di Natale, troverete decori di vario tipo, alcuni decisamente molto originali e fuori dagli schemi!

Decorazioni per l’albero dal sito http://www.amara.com

Schermata 2017-11-21 a 18.13.26Decorazioni per l’albero dal sito http://www.maisondumonde.com

Schermata 2017-11-21 a 18.16.04

Decorazioni per l’albero dal sito http://www.fermliving.com

Schermata 2017-11-21 a 18.21.14

Ghirlanda luminosa dal sito http://www.maisondumonde.com

Decorazione albero con candele dal sito http://www.amara.com

Schermata 2017-11-21 a 18.28.38

Presepe Alessi su http://www.lovethesign.com

Segnaposto http://www.maisondumonde.com

lupcoppersquare_1

Portacandela Hay dal sito http://www.lovethesign.com

Decorazione tavola dal sito http://www.depot-online.com

set-da-tavola-traforato-dorato-d-41-cm-celeste-500-16-23-163080_1

Set da tavola sul sito http://www.maisondumonde.com

Fonti

http://www.maisondumonde.com

http://www.depot-online.com

http://www.lovethesign.com

http://www.amara.com

http://www.fermliving.com

Pubblicato in: arredamento, casa, color, design, home, interior design

Come scegliere le tende per la casa

Uno degli elementi che influisce sulla determinazione dello stile e dell’arredamento della casa sono le tende. Spesso vengono scelte alla fine, un piccolo tocco che dona carattere e colore agli ambienti della casa. Esistono tantissimi modelli, in base al colore, alla tipologia ed al tessuto hanno un peso molto importante sulla luminosità e l’aspetto delle stanze. La scelta non va lasciata al caso, deve essere consapevole e ponderata perchè le tipologie di tende in commercio sono varie ed è facile sbagliare.

gani-tende-scegliere-le-tende-doppie

Il primo passo da fare per scegliere le tende per la casa è decidere la tipologia o il modello. Le tende per l’arredamento della casa si dividono in:

-arricciate

-a pacchetto

-a pannello

Poichè parliamo di tende per la decorazione della casa non prendo in considerazione i modelli in tessuto tecnico, per esempio le veneziane o le tende a rullo, tendaggi più utilizzati in ambienti ad uso ufficio.

prodotti-107664-rel3f3f354f063e40b7b6f2ff5cb66d9010

Le tende arricciate

doppie-tende-arricciate-classiche-colore-contrasto-gani-tende-blog

E’ il modello più diffuso ed amato, elegante, facile da installare. Si adatta in diversi ambienti della casa, in soggiorno, in camera da letto, in cucina. Possono essere montate  su binari, che verranno nascosti completamenete dal telo della tenda, oppure con bastone che contribuisce al design, con il materiale (ferro, legno, ottone) e con il colore. La tenda arricciata permette di far filtrare la luce e ciò è determinato dal tessuto scelto, per esempio il lino, la seta, l’organza sono tessuti leggeri. L’abbinamento di tende pesanti e leggere è possibile con il doppio bastone, accostando in maniera creativa tessuti e colori differenti, sovrapponendo più teli.

Le tende a pannello

tende-a-pannello-sintesi-tende-orbasssano

Le tende a pannello si stanno diffondendo negli ultimi anni, sono perfette in ambienti dal design moderno e minimale. Si tratta di un sistema di pannelli in tessuto più o meno leggero, irrigiditi con delle stecche alle esteremità, che scorrono un un sistema a binari. Si tratta di tende che vengono utilizzate anche come elemento di separazione tra gli ambienti, oppure per schermare l’ingresso ad un ripostiglio o alla cabina armadio. In commercio si possono trovare tende a pannello di vari colori e tessuti, sicuramente i migliori fornitori sono i paesi nord europei. Anche i binari vengono prodotti in diversi materiali e colori, i più chic sono quelli cromati.

Le tende a pacchetto

soggiorno-con-tende-pacchetto-2

Per ultime le mie preferite, le tende a pacchetto. Le adoro perchè sono funzionali, semplici ed eleganti allo stesso tempo, facili da smontare e lavare. Proprio per questo aspetto vengono utilizzare come elemento di arredo in cucina, bagno ma anche nelle camerette e nelle camere da letto. E’ possibile acquistarle in diversi tessuti e fantasie, per questo possiamo adattarle perfettamente anche ad ambienti più eleganti come il soggiorno.

Il secondo passo importante per scegliere le tende dela casa è la scelta del colore e del tessuto. Ovviamente un fattore da tenere in considerazione è la luminosità e la tipologia di stanza. Infatti alcuni tessuti, più pesanti, sono più adatti nelle zone notte, dove è necessario mantenere più privacy e schermare maggiormente la luce. I colori andranno scelti in base agli arredi ma in generale consiglio tinte chiare o la gamma dei blu per la zona notte.

In sala ed in cucina è meglio optare per tessuti filtranti, che aiutino il passaggio della luce. Il colore perfetto anche in questo caso dipenderà dagli arredi e dallo stile, in generale va bene il bianco, il crema ed il giallo. Se la tenda dovrà anche essere oscurante meglio optare per tonalità fredde, quindi perfetti blu, grigi, tortora.La cucina è l’ambiente più semplice ed anche quello dove poter dar sfogo alla propria fantasia, poichè si possono adattare perfettamente svariate geometrie, disegni e colori che rendono vivace e fresco l’ambiente.

Spero che questa piccola guida vi abbia chiarito un pò le idee su come scegliere le tende per la casa!

fonti:

http://www.mottura.com

http://www.ganitende.com

http://www.sintesitende.it

http://www.zagaratendaggi.it