Pubblicato in: arredamento, casa, color, colore, design, home, interior design, minimal, ristrutturazione, riuso

La resina, una soluzione per cambiare il look alla casa

Già ampiamente utilizzate in ambienti commerciali, negli ultimi anni sono diventate una delle soluzioni più diffuse per rinnovare ambienti abitativi, proprio per la rapidità di esecuzione e per la resa estetica accattivante. Infatti, nelle ristrutturazioni, rappresentano una soluzione rapida ed efficace, poichè permettono di cambiare completamente l’aspetto degli ambienti senza dover ricorrere a demolizioni. Si applicano direttamente sopra il rivestimento esistente,

Possono essere posate sia a pavimento, creando superfici continue e coprendo le fughe, sia a parete, sulla muratura o su cartongesso, ma anche sui gradini di una scala, in bagno dentro la doccia, sopra le piastrelle ed addirittura all’interno di vasche e lavabi.

pavimento gobbetto

Pavimento in resina, Gobbetto

A pavimento possono esser posate direttamente sopra il massetto, alcune tipologie di resine permettono l’applicazione anche su superfici radianti.

Uno dei fattori importanti, oltre ad evitare costose demolizioni, è anche lo spessore, di pochi millimetri.

A Place To Relax And Read

Rivestimento a parete in resina di Elekta linea resine

Rezina

Rivestimento scala di Rezina

 

In commercio esistono diverse soluzioni, la tipologia varia in base alle caratteristiche e alle performance del prodotto:

Resine epossidiche, utilizzate su piani orizzontali,  sono bi-componenti,  una volta indurite risultano lucide, richiedono costante manutenzione e temono la luce del sole.

Resine poliuretaniche, sono bi-componenti ma qualitativamente superiori alle epossidiche, infatti resistono ai raggi UV e sono molto dure.

Resine acriliche sono pronte all’uso. Sono mono componenti, devono essere applicate in più strati, più una vernice protettiva a base acqua.

Resine epossicihe/cementizie, sono tri-componenti, sono composte da una parte in cemento, non hanno una buona resistenza al sole e vanno applicate in più strati, più la vernice protettiva.

Resine ecologiche, sono a base acqua e non contengono componenti quali cementi o solventi. Sono atossiche ed hanno una buona resistenza meccanica.

Alcuni prodotti presenti in commercio possono essere utilizzati per ricoprire e dare una nuova vita ed un nuovo look a complementi d’arredo, tavoli, mensole, sedie, madie, top, insomma tutte le superfici e gli oggetti della casa che necessitano di una nuova veste!

Consiglio sempre di rivolgersi ad un esperto, in modo da ottimizzare i tempi di posa e non commettere errori.

shabbychic-particolare4

Rivestimento decorativo di Elekta linea resine


Quanto costa?

I costi del prodotto sono vari, dipendono dal marchio e dal tipo di prodotto scelto. Indicativamente per rivestire unpavimento piano e continuo, per esempio in marmo o in graniglia, i costi variano tra i 70 ed i 110 € a mq.

La resina, nelle proposte più attuali dei noti marchi che puntano al lato estetico e al design, offre delle soluzioni in cui la materia diventa protagonista, grazie a sfumature e rilievi che non interrompono la continuità della superficie ma la caratterizzano grazie alla manualità dell’applicatore. Ogni superficie diventa unica e irripetibile.

kerakoll-474x318

Rivestimento in resina di Kerakoll Design House

Trovo molto interessanti queste nuove superfici decorative, permettono di non avere nessun limite estetico e di poter rinnovare gli ambienti in modo pratico e veloce con risultati eccellenti.

 

 

Fonti:

https://kerakolldesignhouse

http://ediliziainrete.it

http://www.gobbetto.com/

https://www.rezina.it/

http://www.elektapainting.it

Annunci
Pubblicato in: arredamento, casa, design, home, interior design, minimal

Le migliori novità Ikea

IKEA, il colosso svedese che da anni propone arredamenti low cost dal design nordico, di qualità e dall’estetica accattivante, ha annunciato diverse novità che riguarderanno l’autunno anche se alcune sono già state pubblicizzate dal mese di Agosto. Elemento fondamentale su cui si basano i nuovi arredi è il “cambiamento“. La nostra vita e di conseguenza, la nostra casa, cambia in base alle esigenze. Per esempio la sala living, è ormai la stanza utilizzata per molteplici funzioni, per rilassarsi, per mangiare, per studiare, per giocare. Da qui lo slogan “Siamo fatti per cambiare”, proprio per rafforzare il concetto di “cambiamento“. Ogni oggetto, oltre al lato funzionale ed estetico, viene realizzato ponendo grande attenzione alla sostenibilità.

Ho selezionato i prodotti più interessanti che riguardano le anticipazioni di Agosto e nel catalogo 2018.

1) Divano letto HAMMARN

IKEA-divano-letto-HAMMARN

Un divano letto che riprende lo stile semplice ed essenziale scandinavo. E’ piccolo ed adattabile in diversi ambienti, si trasforma facilmente in un letto.

2) Sedia ODGER

odger-sedia-bianco__0516651_PE640476_S4

A ridotto impatto ambientale, infatti la sedia Odger è realizzata con un materiale costituito da legno e plastica riciclata al 50%. E’ disponibile in beige, marrone e blu.

3) Lampada da tavolo TVÄRS

PH141420_TVARS_lampada_tavolo.jpg

Come una piccola astronave, una lampada da tavolo adatta ad ogni ambiente, leggera ed economica!

4.) Sistema modulare SVALNÄS

ikea-mobile-parete-scrivania-scaffali-legno-svalnas-ok

SVALNÄS coniuga la semplicità e la componibilità dello stile scandinavo al design ed i materiali di quello asiatico. Si tratta infatti di un mobile componibile realizzato in bambù.

Che ne pensate?

 

fonti:

http://www.ikea.com

 

Pubblicato in: arredamento, casa, color, cottage, cucina, design, home, interior design, minimal

Lo stile scandinavo

Oggi vi parlerò di uno stile che adoro, quello scandinavo, caratterizzato da linee semplici, sobrie dalle tonalità chiare in cui il legno è uno dei veri protagonisti. Con le sue forme è rilassante luminoso e moderno.

arredo-scandinavo

Lo stile scandinavo è rappresentato da ampi spazi estremamente funzionali esaltati dal calore delle venture del legno. E’ uno stile che si ispira all’ambiente naturale, sia nelle forme che nei materiali. In commercio troviamo tantissimi elementi d’arredo e mobili in stile scandinavo, che ricordano i paesi del Nord, si tratta di elementi dalle forme semplici e pulite in cui i veri protagonisti sono i materiali tra i quali troviamo legno, cotone, lino, cuoio.

https://s3.eu-central-1.amazonaws.com/cdnm.westwing.com/glossary/uploads/it/2015/03/Westwing_Mood_Scandi_FINAL_7.jpg

Il design nordico è caratterizzato da colori chiari, poichè l’area geografica in cui nasce è povera di luce, per questa ragione arredi e coplementi vengono proposti nei colori chiari e riflettenti. Una caratteristica importante è rappresentata dal colore bianco, proposto per qualunque parte della casa e per qualsiasi rivestimento. Il legno viene utilizzato nelle finiture naturali e pure, frassino, betulla, pino, larice e noce. Nonostante la forte presenza del colore bianco lo stile propone anche tocchi di colore per creare dei contrasti molto interessanti sopratutto per quanto riguarda i complementi.

Stile nordico in casa bagno

Lo stile scandinavo si avvicina molto allo stile minimal, ciò che li distingue sono i materiali,  gli arredi ed i complementi di quello scandinavo sono più caldi e accoglienti. Nonostante questo stile di arredo appartenga a paesi come Danimarca, Svezia, Finlandia, i suoi arredi sono perfettamente adattabili agli appartamenti mediterranei poichè il loro punto forte è la praticità e la funzionalità, il superfluo viene abbandonato per lasciare spazio all’essenziale.

Le essenze che rappresentano questo stile sono la betulla, il pino e l’abete rosso. I mobili dello stile scandinavo sono funzionali, resistenti e robusti, oggetti di design senza tempo.

Lo stile scandinavo è perfetto per arredare spazi poco luminosi e per chi vuole ricreare in casa un’atmosfera rilassante e tranquilla.

interno scandinavo

Per la sua semplicità ed eleganza è diventato uno degli stili più amati dagli architetti e dagli interior designer.

 

Fonti:

https://www.desainer.it

http://www.dalani.it

http://www.dettaglihomedecor.com

http://www.casafacile.it

 

Pubblicato in: arredamento, casa, design, home, interior design, minimal, ristrutturazione

Come rinnovare il bagno senza togliere le piastrelle

Ristrutturare il bagno o semplicemente rinnovarne il look, magari datato, senza dover demolire il placcaggio esistente e ottimizzare costi e tempi è possibile? La risposta è sì, è possibile trasformare un vecchio bagno, in un nuovo ambiente di design con il Microtopping, ottenendo superfici continue, senza fughe e risparmiando tempo, rumore e tanta polvere.

microtopping bagno1

Di che si tratta?

Il Microtopping è un prodotto la cui resa estetica è simile a quella della resina, in questo caso però si tratta di un microcemento, cioè un materiale composto da un polimero liquindi e da una miscela cementizia, che vengono mescolati manualmente a seconda della resa estetica che si vuol ottenere. Si possono rivestire tutte le superfici, di qualunque materiale esse siano, con uno spessore di circa 3 mm.

E’ possibile utilizzare il microtopping per rivestire arredi, piasrelle, pavimenti, veramente qualunque superificie, senza riscontrare nessun problema per quanto riguarda l’umidità, infatti è possibile ricoprire completamente anche la zona doccia, ottenendo ambienti eleganti, moderni e di design. Si tratta di un materiale piuttosto pratico anche per quanto riguarda la pulizia, basta utilizzare del sapone neutro!

Quando si tratta di ristruttrare un bagno, spesso i costi di demolizione e smaltimento incidono parecchio, per non parlare delle polveri e dei tempi che queste lavorazioni richiedono. Utilizzare il microtopping significa ridurre sia costi che i tempi di realizzazione della ristrutturazione del bagno, chiaramente non è un intervento che si può fare da soli, bisogna rivolgersi a personale specializzato e qualificato nella posa di questo particolare rivestimento. Lo scrivo spesso, ma non smetterò mai di ricordare che quando si eseguono lavori in casa è fondamentale che siano eseguiti da personale competente, il fai da te non è sempre la soluzione migliore!

Il Microtopping è completamente personanalizzabile nei colori, nella sumatura e nelle finiture superficiali, ossia è possibile ottenere superfici lucide, satinate, opache.

Se a casa avete un impianto di riscaldamento a pavimento non preoccupatevi, il microtopping può esser posato anche in quel caso.

Il microtopping è un materiale molto interessante sia per la qualità estetica, sia per la versatilità progettuale, infatti io ho parlato di come sia utile nelle ristrutturazioni dei bagni ma può esser applicato in qualunque parte della casa.

Ecco qualche realizzazione molto interessante:

microtopping bagno8

microtopping bagno6

microtopping bagno5

microtopping bagno4

microtopping bagno3

microtopping bagno2

microtopping bagno 9

 

Fonti:

http://www.microtopping.it/

Pubblicato in: arredamento, casa, design, home, interior design, minimal, ristrutturazione

Scale interne moderne, quale scegliere?

Utilizzare un elemento di tipo strutturale come la scala per dare un tocco di modernità e design alla propria casa è piuttosto semplice, grazie alla vastissima scelta di modelli e materiali che il mercato ci propone. Sarà necessario scegliere il giusto modello in base alle proprie esigenze ed allo spazio a disposizione. Navigando su Pinterest, ho selezionato una serie di modelli di scale interne dal design originale e unico, si tratta non solo di elementi fondamentali e strutturali della casa ma dei complementi di arredo veri e propri, in grado di caratterizzare l’abitazione.

La raccolta fotograficha che vi propongo presenta scale di varia tipologia, accomunate dalla tendenza contemporanea che punta allo stile minimale, creato con semplici linee, pulito e moderno. Troverete scale a sbalzo, molto di moda, sospese, scatolate, a chiocciola ed elicoidali. Sono tutte realizzate in materiali differenti, dal vetro alla pietra, ferro e legno.

Trattandosi di elementi di forte impatto e di carattere, la scelta del giusto modello sarà legata allo stile che si vuol dare alla casa in cui verrà collocata, se ciò a cui si punta è un equilibrio tra bellezza, praticità e design, consiglio sempre di rivolgersi ad un professionista, infatti solo la mano di un esperto riuscirà a valorizzare al meglio le l’abiente bilanciando in modo corretto le luci e lo stile di arredo. Se per esempio si parla di scale a sbalzo, sarà molto importante la decorazione della parete, in modo da esaltare la scala senza esagerare con finiture e colori, come mostra la fig.1

Carta da parati damascata

Fig. 1 Decorazione su parete in carta da parati damascata

Ecco le foto dei modelli di scale interne che ho selezionato per voi!

scala1

scala2

scala3

scala4

scala5

scala6

scala7

scala8

scala9

scala10

Fonti:

http://www.pinterest.com

https://homeadore.com

http://www.incredibilia.it

https://www.rifaidate.it

http://aequivalere.com

http://decoholic.org

https://divisare.com

http://www.wallpaper.com

https://deavita.fr

http://www.novate.ru

Pubblicato in: arredamento, bonus, casa, design, home, interior design, minimal, ristrutturazione

Il battiscopa filomuro

Il battiscopa o zoccolino è un elemento di protezione fondamentale, esistono tante tipologie in commercio e, oltre al lato funzionale bisogna valutare bene anche quello estetico. Lo stile moderno e minimale punta su linee esseziali e pulite, questa tendenza ha pian piano coinvolto tutti gli elementi dell’arredare casa ed anche alcune rifiniture. Oggi possiamo trovare il battiscopa minimal ossia il battiscopa filomuro, che diventa un vero elemento di arredo raffinato.

Il battiscopa o zoccolino non è un elemento da trascurare, poichè le sue funzioni sono molteplici. Protegge la parte inferiore della parete, sopratutto quando si effettuano le operazioni di pulizia della casa, nasconde il giunto tra muro e pavimento e le sue naturali imperfezioni, può esser utilizzato per mimetizzare il passaggio dei cavi elettrici.

Troviamo tantissime tipologie di battiscopa in commercio, in cui le principali differenze riguardano il materiale di cui sono composti. I più attuali sono sicuramente i battiscopa filomuro, che seguono la tendenza minimale delle porte filomuro, che scompaiono completamente sulla parete.

Per poter ottenere questo particolare effetto “mimetico” è necessario prevedere la realizzazione di una tamponatura in cartongesso.

Le aziende che producono battiscopa filomuro sono diverse, ho scelto alcuni dei modelli più interessanti.

battiscopa_1000x720Fig. 1 Syntesis di Eclisse

Battiscopa-per-Cartongesso-Metal-Line-100Fig. 2 Profilpas mod. Meta Line

Proskirting_flat-640x480Fig. 3 Proskirting Flat di Progress Profiles

 

Foto da:

http://www.cosedicasa.com

http://www.weprofile.it

Pubblicato in: arredamento, campagna, casa, cascina, color, colore, cottage, cucina, design, giardino, home, interior design, minimal, verde

I colori per la casa

Se state pensando di rinnovare il look della vostra casa ecco alcune idee e trucchi per un ottimo restyling giocando con colori e accessori.
Basterà cambiare il colore delle tende, magari qualche tappeto, ed i cuscini dei divani per modificare l’aspetto della vostra sala living o della vostra camera.
Ma quali colori usare?

Ogni anno porta con sé nuove tendenze, sopratutto in fatto di colori, e le direttive per la primavera 2017 arrivano da Pantone, azienda americana che individua e cataloga le svariate sfumature di colore esistenti.

Schermata 2017-04-05 a 20.14.10

Il colore della primavera 2017 secondo Pantone è il Greenery, una sorta di verde con tendenze al giallo, il colore corrispondente al codice 15-043 è il colore della rigenerazione.

Trasformerà la vostra abitazione in una piccola oasi di pace, portando però anche un tocco di freschezza.

Schermata 2017-04-05 a 20.28.45

Sedia Tria Simple Wood di Colè

Candela e cero profumati Sinnlig di IKEA

Schermata 2017-04-05 a 20.33.04

Divano Normann Copenhagen

Il verde è il colore della natura, dell’energia, della vita.

E’ abbinabile a qualunque tipologia di arredi, è perfetto combinato con tinte neutre, ed è accostabile a tutta la linea di colori pastello.

Schermata 2017-04-05 a 20.37.32

Lampada sospensione Bloom di Kartell

Schermata 2017-04-05 a 20.40.46

Vaso Urban, Maison du Monde

Si tratta di una tinta decisa, il mio cosiglio è quello di non esagerare, si può giocare con i tessuti e i complementi d’arredo, anche con la pittura delle pareti, magari colorando solo una piccola parte o rivestendola con una delle tantissime carte da parati effetto jungla disponibili in commercio, che riprendono proprio questa tonalità particolare di verde.

Un’idea originale è quella di inserire alcune sedie di questo colore, magari alternandole con altre di colori neutri, anche in finitura legno.

Vi suggerisco questa palette per i vari abbinamenti di tessuti e complementi.

Schermata 2017-04-05 a 20.43.37

foto:

http://www.ikea.com

http://www.designmag.it

http://www.verdentro.it

http://www.maisondumonde.com

http://www.pantone.com